Home > Webzine > 1a edizione di ''Diffrazioni. Firenze Multimedia Festival'' a Villa Bardini
sabato 30 maggio 2020

1a edizione di ''Diffrazioni. Firenze Multimedia Festival'' a Villa Bardini

04-07-2014
Da venerdì 4 a domenica 13 luglio 2014, è in programma a Villa Bardini a Firenze (Costa S. Giorgio, 2) la 1a edizione di "Diffrazioni. Firenze Multimedia Festival".
L'evento, capace di proporre nuove prospettive spesso incentrate sull'indagine del mondo interiore, con l'intenzione di trasportare gli spettatori in un'esperienza di vita alternativa,  si snoda tra un insieme di linguaggi artistici: video, concerti, incontri, installazioni interattive.
Imponente il numero di artisti, ben 85, provenienti da 16 paesi del mondo, che nelle numerose opere presenti si sono confrontati con installazioni, scultura, performances, proiezioni e videopoesie, creando una sapiente integrazione tra le arti e i nuovi strumenti di espressione offerti nell'era digitale.
Per i multimedia concert, veri e propri happening tra musica, danza, teatro, videoarte, saranno presenti performer quali Esther Lamneck della New York University, che terrà la masterclass "Multimedia Ensemble Lab". Tra gli altri nomi, Young-Shin Choi (compositore), Cristian Gajardo Allende (live electronics), Samuele Strufaldi (pianoforte aumentato), Aurora Teani (danza), Sergio Odori (percussioni), Giulia Vismara (performer, live el.), Sasan Bahadorinejad (performer), Sabina Cesaroni (danza), Takuto Fukuda (compositore-live el.), E-cor (laptops), Jorge Sosa (compositore-live el.), e Matteo Masi, (compositore e voce recitante).
Nel programma saranno presenti anche conferenze tenute da importanti personalità nel campo della ricerca artistica contemporanea, come Derrick De Kerchove, Leonello Tarabella, Lamberto Maffei, Maggie Jackson e studiosi dell'area fiorentina come Marco Ligabue, Tommaso Tozzi e Roberto Neri.
Sarà presente anche l’opera site specific, di Alfonso Belfiore, "Spawn, make the game", installazione interattiva multimediale che si avvale del DEVA, un innovativo supporto tecnologico creato da Powersoft, opera che sfrutta alcuni apparecchi, disseminati in sei punti del parco, che hanno la possibilità sia di diffondere musica che di riprendere immagini e comunicare tra loro. Ci sarà poi "Parallel Circle" del gruppo canadese Audiotopie, un’installazione particolare, perchè non si vede, sente e tocca. È infatti un progetto artistico basato sulla realtà aumentata: i visitatori muniti di Iphone potranno scaricare una app gratuitamente in cui lo spettatore entrerà in una realtà audio parallela, che risponderà ai movimenti dell’ascoltatore. Tra le altre installazioni si segnalano ‘Naturalis Historia’ di Apparati Effimeri, proiezione video 3D di un giardino, realizzato con veri alberi, che altera la percezione dello spazio.
Il conservatorio Cherubini è stato il primo in Italia ad integrare, nei propri percorsi, studi sulla musica elettronica e sulla computer music e ancora oggi si mostra un punto di riferimento nel settore. Come affermato da Alfonso Belfiore, direttore artistico del festival, la speranza è che questa manifestazione, che riunisce numerosi giovani artisti nella città d'eccellenza dell'arte , possa essere occasione di confronto e arricchimento, così da rendere Firenze un punto di riferimento anche per il settore contemporaneo e multimediale.
Diffrazioni è realizzato con il patrocinio del Comune di Firenze, ideato dal Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie del Conservatorio Cherubini, in collaborazione con Fondazione Parchi Monumentali Bardini Peyron, Associazione Fiesolearte, University of Chester, New York University, Powersoft, Unicoop Firenze, Toscanaenergia, Bassilichi-Uomini e Tecnologie.

Il biglietto permetterà di visitare tutti gli spazi dell'evento, i giardini e Villa Bardini.
L'ingresso è dalle 10:00 alle 19:00, nei giorni del 4, 11 e 13 luglio, fino alle 23:00
Biglietti: 8 € interi, 6 € ridotti, 4 € scuole.

Per ulteriori informazioni: www.bardinipeyron.it

di Luca Pollara