Home > Webzine > ''La Sardegna nuragica'', incontro tra civiltà sarda ed etrusca al Museo Archeologico Nazionale
mercoledì 20 novembre 2019

''La Sardegna nuragica'', incontro tra civiltà sarda ed etrusca al Museo Archeologico Nazionale

05-09-2014

"È un grande onore, per me, presentare in una location suggestiva quale quella di Palazzo Vecchio la mostra «Miti e simboli di una civiltà mediterranea: la Sardegna nuragica»". Così Fiorella Maisto, presidente dell'ACSIT-Associazione Culturale Sardi in Toscana, ha aperto la conferenza stampa di presentazione del 4 settembre. "Come sarda", ha continuato, "ritengo che questo evento permetta un'accurata riflessione su una delle culture più antiche e importanti del Mediterraneo, inserendola peraltro in un contesto più ampio: far sì che gli italiani conoscano più a fondo le proprie origini e la propria identità".
La mostra avrà luogo dal 5 settembre al 15 ottobre presso il Museo Archeologico Nazionale di Firenze. Dopo gli importanti successi riscossi a Roma e Genova, l'evento sbarca nel capoluogo toscano grazie alla collaborazione tra diverse istituzioni: la già citata ACSIT, le Soprintendenze archeologiche della Toscana e i comuni sardi di Ittireddu, Teti e Torralba che l'hanno finanziato.
Elemento centrale dell'esposizione è, naturalmente, il Nuraghe: "simbolo del potere economico, politico e successivamente religioso,  il Nuraghe è la testimonianza più imponente di un popolo che esercitò un ruolo di primo piano nella scena mediterranea", ha sottolineato Franco Campus, organizzatore della mostra. "La scelta di Firenze non è stata casuale: sono ben noti i continui scambi economici e culturali tra sardi ed etruschi, soprattutto a partire dal X secolo a.C., come testimonia il recente ritrovamento di diversi reperti isolani proprio sotto Palazzo Vecchio".
L'evento ospiterà una selezione delle opere già in possesso del Polo Museale Fiorentino -come sottolineato dalla soprintendente Carlotta Cianferoni- a cui saranno affiancati pannelli pittorici, riproduzioni in scala reale, bronzetti e altri manufatti originali. "Si tratta di un evento alla portata di tutti", ha ribadito Campus. "Abbiamo realizzato un'esposizione dal carattere didattico, aperta sia ai bambini che agli adulti".
L'iniziativa verrà successivamente esportata in Europa in concomitanza del Semestre italiano di presidenza a Bruxelles.
L'inaugurazione si terrà venerdì 5 alle 17, con un buffet a base di prodotti tipici della Sardegna, e in tale occasione sarà possibile visitare la mostra gratuitamente.
L'ingresso ha un costo di 4€, ed è gratuito le prime domeniche del mese.
Info su www.archeotoscana.beniculturali.it

Daniele Mu