Home > Webzine > La nuova stagione del ''TeatroDante - Carlo Monni'' di Campi Bisenzio
mercoledì 20 novembre 2019

La nuova stagione del ''TeatroDante - Carlo Monni'' di Campi Bisenzio

03-10-2014

“Un teatro per tutti” ecco lo slogan che accompagna la Stagione 2014-15 del TeatroDante - Carlo Monni di Campi Bisenzio che non promette solo spettacoli ma anche moltissime attività collaterali. Un luogo dove fare yoga, leggere; un teatro in cui i ragazzi impareranno la lingua inglese con corsi di recitazione tenuti dall'attrice Carolina Gamini, gli studenti potranno conoscere il palcoscenico nei mattinée a loro dedicati ed i più piccoli, mentre i genitori sono in platea, ascolteranno le fiabe della buona notte. Sarà inoltre possibile usufruire di un servizio navetta gratuito per Firenze grazie alla collaborazione con la Fratellanza Popolare di San Donnino Sono queste alcune delle grandi novità della stagione teatrale offerta dal teatro di Campi Bisenzio.

“Un cartellone importante che stato reso possibile dalla collaborazione di molti soggetti animati da uno stesso fine, fare cultura. Rappresenta un primo passo- ha affermato il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi- per costruire una città collaborativa”.

Ad aprire l'anno, sabato 4 ottobre, sarà la rassegna dedicata alle compagnie amatoriali “Si principia il culturale” con “Purgatorio, inferno e paradiso”. Ma saranno ben tredici gli appuntamenti nati con la collaborazione delle associazioni territoriali.
Prenderà il via il 18 novembre la prima rassegna didattica, pensata per gli studenti delle zone limitrofe, che proporrà capolavori della letteratura, musical e approfondimenti. Appuntamento speciale con la prima di “E Johnny prese il fucile” che racconta le peripezie di un soldato dal punto di vista radiofonico, infatti il pubblico, dotato di cuffia, verrà completamento avvolto nell'intreccio di suoni ed effetti speciali.
Si chiamerà “Campi da gioco” la innovativa rassegna dedicata al mondo dello sport che porterà in scena “Attaccante nato”, “La leggenda del pallavolista volante” e “La libertà è un colpo di tacco”.
La danza invece sarà protagonista dal 4 al 6 dicembre con la rassegna “Una città che balla”, nata in collaborazione con l'accademia di danza Hidron. Nelle tre giornate si svolgeranno workshop che culmineranno, nella serata conclusiva allo spettacolo della Compagnia Evolution Dance Theater dal titolo “Electricity”. La lirica troverà spazio con il “Nabucco” e due operette “Il paese dei campanelli” e “L'acqua cheta”.
In occasione della festa di Halloween andrà in scena il “Rochy Horror live! Concert show”, mentre a Capodanno si brinderà con il teatro vernacolare, “La supposta eredità del cavalier Nencioni”, al quale seguirà una grigliata con spumante ed un concerto in piazza.
La stagione di prosa sarà inaugurata il 30 ottobre dalla commedia “Ti ho sposato per allegria”. Il 19 novembre invece toccherà a Lello Arena con “Avaro di Moliere”, il 19 dicembre a Paolo Rossi con “Il colore è una variabile dell'infinito”. “Mi piaci perché sei così” con Vanessa Incontrada sarà in scena il 15 gennaio mentre Ambra Angiolini con  il monologo “La misteriosa scomparsa di W” chiuderà la stagione l'11 marzo.

Un cartellone nuovo e competitivo per un luogo aperto a tutti diretto da Andrea Bruno Savelli che ha agito per “colmare le buche dell'anima con il catrame della cultura che è un'opera pubblica”.

Per informazioni: www.teatrodante.it

di Martina Viviani