Home > Webzine > Tribuna degli Uffizi: inaugurata la stazione multimediale per le visite virtuali
giovedì 21 novembre 2019

Tribuna degli Uffizi: inaugurata la stazione multimediale per le visite virtuali

06-10-2014
Il 6 Ottobre è stata presentata la nuova piattaforma multimediale che permetterà ai visitatori di compiere un viaggio virtuale dentro la Tribuna degli Uffizi, la quale è attualmente visitabile solo affacciandosi da tre porte. Infatti, finiti i lavori di restauro nel 2012 - grazie all'importantissimo sostegno dell'associazione americana Friends of Florence che ha fornito i finanziamenti - la direzione degli Uffizi aveva deciso di rimuovere la lunga pedana che permetteva le visite all'interno della Tribuna, potendo così preservarne il pavimento, anch'esso un'opera d'arte. Con il nuovo strumento invece sarà possibile recuperare quest'esperienza di visita. La stazione multimediale dedicata alla Tribuna è stata ideata e realizzata da Parallelo e donata da Metaenergia, azienda che opera nel settore dell'energia elettrica e che da tempo si pone come soggetto promotore di iniziative a tutela del patrimonio artistico italiano. Cristina Acidini, Soprintendente per il Polo Museale della Città di Firenze, ha evidenziato come questa sia un'esperienza museale completamente nuova ed anche Chicco Testa, Presidente Assoelettrica, ha sottolineato come le nuove tecnologie rappresentino il futuro della fruizione dell'arte. La postazione è stata collocata nel primo Corridoio della Galleria degli Uffizi, di fronte alla Tribuna stessa, ed è stata disegnata per non rovinare la visione d'insieme del Corridoio. Filippo Fineschi, amministratore delegato di Parallelo, ha raccontato della realizzazione del progetto, durato sei mesi, e dell'utilizzo di strumenti e tecnologie nate in ambito industriale ed universitario. L'utilizzo di scanner a luce strutturata ha permesso la ricostruzione scientifica, basata su calcoli matematici, del volume delle 15 sculture presenti all'interno della Tribuna. Tutto questo permette un'esperienza immersiva in un ambiente 3D, pensata in senso educativo e d'intrattenimento. Infatti, oltre al viaggio dentro la Tribuna è possibile leggere informazioni sulle varie opere presenti in modo da coniugare comunicazione scientifica ed esperienza virtuale. "Oggi si colma il disagio che avevamo da quando era stata chiusa" ha dichiarato il Direttore della Galleria degli Uffizi, Antonio Natali: la chiusura, resa necessaria dopo il restauro per conservare il pavimento storico, aveva creato una situazione di disagio nella direzione del Museo. Le nuove tecnologie però permettono di vedere molto di più, perché nemmeno con la pedana presente prima del restauro era possibile una visione così ravvicinata delle sculture presenti. "Ha fatto recuperare la sacralità, virtù che aveva perso da tempo", continua Natali, a sostegno dell'idea di un ritorno alla sacralità laica delle bellezze artistiche italiane, ritorno che può essere favorito da iniziative del genere. Per le scuole, Parallelo ha anche progettato due corsi per LIM (lavagne interattive), uno su Francesco I - Granduca che volle la realizzazione della Tribuna - ed uno sulla Tribuna stessa, disponibili gratuitamente e approvati dal Ministero dell'Istruzione. Infatti Maurizio Molinari, Presidente di Metaenergia, ha auspicato una diffusione nelle scuole del software che permette questa bellissima visita alla Tribuna degli Uffizi, restituita finalmente alla città e al mondo. 

Inoltre è online il sito dedicato in cui poter leggere tutte le informazioni sulla storia, l'architettura e le opere presenti nella Tribuna e che illustra anche il processo di realizzazione: www.tribunadegliuffizi.it

Fiammetta Pibiri