Home > Webzine > ''La Terra'' con Monica Fabbri a San Salvi, storytelling sulla vita dell’ultima mezzadra fiesolana
venerdì 22 novembre 2019

''La Terra'' con Monica Fabbri a San Salvi, storytelling sulla vita dell’ultima mezzadra fiesolana

16-10-2014

Chi è i padrone e un va a piglià l'acqua...” dicevano i vecchi d' una volta: “e tocca a quello che un né i padrone, a i contadino...e vor dire che tocca a chi un é i padrone a andà a piglià l'acqua.. a andà via! II pane ci si guadagna pe' noi e poi e s'ha a guadagnà mezzo pe' i padrone.. e l’è bigia gliene dico io!Ecco alcune delle parole che echeggeranno a San Salvi giovedì 16 e venerdì 17 ottobre 2014 ore 21.15,  ne "La Terra": storytelling sulla vita dell’ultima mezzadra fiesolana, Silvana Boni, con in scena Monica Fabbri e la presenza di Ambra Corso.
Questo spettacolo ha debuttato con successo nella scorsa Estate fiesolana in una edizione bilingue, dopo il racconto della Fabbri, lo storyteller inglese Andy Hunter raccontava la vita di Paolo Tellini, il pittore-ciabattino: in questa forma è stato recentemente presentato con successo ad Aquisgrana e sarà a fine ottobre ad Edimburgo nel più importante Festival europeo di storytelling.

A San Salvi è proposto in una nuovissima versione in prima assoluta, con la sola narrazione di Monica Fabbri, arricchita da una emozionante intervista con la contadina mezzadra in un breve video di Gianluca Puddu.

Monica Fabbri ha iniziato come artista, illustratrice e performer; poi, dal 2011, si è dedicata al teatro lavorando anche come storyteller di storie e favole e formandosi proprio a San Salvi.

Ne “La Terra” Monica racconta, affabula, disegna e canta offrendoci una divertente e coinvolgente storia di vita. “Ni capo delle genti e ci dovrebbe entrare che la terra e la ti dà da campare…ti dà olio, ti dà tutto! La t'ha creato, la ti dà da vivere e poi la ti rimangia: noi siamo di terra e si fa questo giro.”

Alla prima sarà presente Silvana Boni. Un evento di grandi emozioni, da non perdere.

Posti limitati, si consiglia vivamente la prenotazione.

Per ulteriori informazioni: www.chille.it