Home > Webzine > ''Aristofane#Utopia'', uno spettacolo di Angelo Savelli e Edoardo Zucchetti al Teatro di Rifredi
venerdì 15 novembre 2019

''Aristofane#Utopia'', uno spettacolo di Angelo Savelli e Edoardo Zucchetti al Teatro di Rifredi

07-11-2014

In scena al Teatro di Rifredi di Firenze il 7 e 8 novembre ore 21 (in matinées per le scuole dal 4  al 14 novembre ore 10) "Aristofane#Utopia", uno spettacolo i Angelo Savelli e Edoardo Zucchetti che indaga nelle utopie delle commedie di Aristofane (Gli Uccelli, Il Pluto, L'Assemblea delle donne), con la spontaneità delle giovani generazioni,  intervistate a scuola e presenti in video e un  gruppo di giovani attori che non arrivano a centocinquanta anni in sei.
Una divertente e amara riflessione universale che può valere anche per quella generazione che ha vissuto le grandi utopie collettive del '68 e che si ritrova oggi a fare i conti con le proprie aspirazioni e quelle dei propri figli.

Dal Nubicuculia#Bus a Aristofane#Utopia – appunti di viaggio
-Dove vi porto? Vi porto in una città nuova, inventata, piena di persone di mille etnie diverse, tutti diversi; gialli, bianchi, neri, verdi, di tutti i colori.
-Io, vi porto in una città dove c'è il lavoro, lavoro per tutti, ma dove il lavoro è un impegno, un impegno che la gente si prende e porta avanti.
-La mia generazione? La mia generazione, come le generazioni precedenti è già rassegnata.
-Io invece vorrei un mondo dove tutti fossero più empatici e che l'empatia ti porti ad agire per cambiare la situazione.

Non è un dialogo fra Evelpide e Pistetero, né un cinguettio tra Gli Uccelli di Aristofane, bensì sono alcune delle risposte che alcuni liceali di Firenze e della Toscana, intercettati all'uscita delle scuole, hanno dato ad un gruppo di attori a bordo del Nubicuculia#Bus nel marzo scorso. Attori che, vestiti da metalmeccanici, hanno indagato tra le Utopie delle giovani generazioni e adesso, dopo un mese di prove sul palcoscenico del Teatro di Rifredi, sotto la guida di un giovane regista, Edoardo Zucchetti, e un regista mentore,  Angelo Savelli,  sono pronti per il debutto di Aristofane#Utopia.

Per restituire i termini del dibattito utopico di Aristofane  e rapportarlo al mondo attuale, i giovani creatori di questo spettacolo compiono un viaggio non solo nelle graffianti opere del commediografo greco,  ma anche tra i sogni e le delusioni dei loro coetanei. Questo viaggio, documentato sulla pagina facebook dello spettacolo https://www.facebook.com/nubicuculiabus?ref=hl, si rivela un vero mosaico di voci e  volti, di sogni e timori, di disincanto e grinta.

Per informazioni: www.toscanateatro.it