Home > Webzine > ''Costruire l'Architettura'': incontro con Cherubino Gambardella allo Spazio A di Firenze
venerdì 22 novembre 2019

''Costruire l'Architettura'': incontro con Cherubino Gambardella allo Spazio A di Firenze

07-11-2014

Nuovo appuntamento, venerdì 7 novembre 2014 allo Spazio A di Firenze (lungarno Benvenuto Cellini, 13a) per il ciclo di incontri “Costruire l’Architettura”, che ogni venerdì invita singoli architetti o studi di architettura a confrontarsi su esperienze di progettazione e realizzazione delle più varie opere. L’ospite del 7 novembre, alle ore 17.15, sarà Cherubino Gambardella, il titolo dell’incontro “Costruire facile”. Con la sua conferenza fiorentina, l’architetto partenopeo intende dimostrare come sia possibile realizzare architetture complesse con elementi comuni e come la resistenza, la durevolezza e il rapporto con la luce siano determinanti per la buona riuscita di un’opera di architettura.

Nato a Napoli nel 1962, Cherubino Gambardella è architetto, professore ordinario di progettazione architettonica della Seconda Università di Napoli
. Ha insegnato in diverse università italiane (Roma, Napoli, Ascoli Piceno, Venezia) e ha tenuto conferenze per la Cornell University, per l'Eth di Zurigo, la Catholic Univerity di Washington. Ha scritto numerosi libri, pubblicato progetti su testate quali «The Architectural Review»,  «Domus», «A+U architecture and urbanism», «Arquitectura Viva», «World Architecture», «Frame» , «Mark», «A10», « Detail», «Abitare», «Area», «Materia», «Ottagono», «L’architettura cronache e storia», «Modo», «Controspazio», «Casabella», «Il giornale dell’architettura», «Il giornale dell’arte». Ha più volte partecipato alla Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia e alla Triennale di Milano. I suoi progetti sono stati esposti in diversi musei e fondazioni europee, americane e asiatiche. Ha vinto diversi premi e concorsi internazionali e i suoi progetti sono stati realizzati in centri storici, aree paesaggistiche di pregio ma anche nelle periferie più difficili. Nel 2013 è uno dei venti architetti internazionali invitati al MOMA di New York ad esporre due disegni di architettura nell'ambito della mostra «CUT'n Paste» sul disegno e sul collage  dei nuovi protagonisti  dell'architettura contemporanea.
Nel 2014 è invitato alla Biennale di architettura di Venezia dove i suoi lavori vengono esposti nel Padiglione Italia e in altri ambiti della mostra Internazionale dal titolo Foundamentals.

Per informazioni: www.spazioafirenze.it

N.G.