Home > Webzine > ''La Via Dei Libri'', il programma degli eventi della settimana in via Martelli
giovedì 14 novembre 2019

''La Via Dei Libri'', il programma degli eventi della settimana in via Martelli

03-12-2014

Proseguono gli appuntamenti letterari presso "La Via Dei Libri" in via Martelli a Firenze, la libreria temporanea e spazio d’aggregazione ideato dalle case editrici fiorentine Mandragora e Clichy.
Mercoledì 3 dicembre, alle ore 18.00, Andrea Passador, Francesco Boz e Agostino Bertolin presentano "L’OLTREUOMO. Sociologia semiseria per le masse" (edito da Imprimatur).
L'oltreuomo nasce circa due anni fa, quando due ragazzi di Pordenone decidono di ritardare il più possibile l'ingresso nella vita adulta. All'inizio le cose procedono come un normale hobby ma a un certo punto scoprono la retorica. Da quel momento il sito diviene uno dei più visitati d'Italia grazie alla grande collezione di liste e decaloghi che cercano di inquadrare più o meno tutto lo scibile italiano. Molti articoli diventano virali e cominciano a essere diffusi da radio e televisioni nazionali, così come le ormai celebri fnte mappe tematiche spesso ritenute autorevoli dai giornali. Questo è molto più che un libro, è un vero e proprio manuale di sociologia. Semiseria, sì, ma non per questo meno utile: chi non vorrebbe sapere quali sono i 10 atteggiamenti di un uomo che i maschi considerano fghi e le donne ridicoli, le 6 persone con cui non andare mai in vacanza o le cose che non possiamo più fare da quando gli hipster ne hanno fatto uno stereotipo?
Le migliori liste e le classifche più divertenti apparse sul blog, insieme a quelle inedite. Non ridere è impossibile.

Andrea Passador nasce a Pordenone e a Pordenone morirà. La madre lo iscrive all'asilo. Poi fa le elementari, le medie, il liceo, poi flosofa, poi giurisprudenza, poi di nuovo flosofa, poi l'assicuratore, poi niente. Poi fonda l'Oltreuomo. Nel frattempo ha giocato a calcio con l'ansia e si è fidanzato con la depressione. Vive in una torre e scrive lettere su lettere all'uffcio reclami della Disney.

Francesco Boz nasce a Pordenone e viene benedetto dal provincialismo che fa sembrare ogni cosa più grande. I momenti più importanti della sua vita sono stati il diploma, la laurea, la vita all'estero, imparare a leggere, imparare a scrivere e un'altra cosa che non ricorda. Il provincialismo mette la mediocrità sotto una luce vincente.

Agostino Bertolin nasce in provincia di Pordenone, dove l'originalità è un lusso per pochi. Infatti le sue idee migliori non sono sue. Gli hanno consigliato di entrare all'Oltreuomo, gli passano le battute migliori, gli devono dire come vestirsi. Da quando è all'Oltreuomo si diverte moltissimo, ma questo è anche perché nella vita non ha molto altro da fare.

 
Venerdì 5 dicembre - ore 18,00
“Bella stronca! Il peggio dei libri a cura di Pippo Russo”

Giornalista, saggista e sociologo, Pippo Russo insegna all'Università degli Studi di Firenze e scrive per l'Unità, il Messaggero, e per le edizioni fiorentina e palermitana di La Repubblica. In passato ha collaborato con il Manifesto (per il quale ha inventato la celebre rubrica Pallonate, in cui venivano messi alla berlina i vizi del giornalismo sportivo italiano), il Riformista, il Fatto Quotidiano, Pubblico e il Corriere della Sera. Il suo ultimo libro è L'importo della ferita e altre storie. Frasi veramente scritte dagli autori italiani contemporanei. Faletti, Moccia, Volo, Pupo e altri casi della narrativa di oggi, in cui ad essere presi di mira sono i vizi e gli strafalcioni dei più famosi scrittori italiani. Proprio dall’esperienza di questo libro nasce l’idea per il ciclo di incontri “Bella stronca!”, che Pippo Russo definisce “un'occasione per conoscere tutto ciò che dovete sapere di un libro prima che osiate leggerlo. E dopo sarete liberi di chiedervi perché non siete scrittori pure voi”.

Info: www.edizioniclichy.it