Home > Webzine > ''Di terre e di acqua, di neve e di cielo'', personale della pittrice Daniela Borsoi a Firenze
lunedì 16 dicembre 2019

''Di terre e di acqua, di neve e di cielo'', personale della pittrice Daniela Borsoi a Firenze

08-12-2014

Anche "Il silenzio della neve", il dipinto segnalato alla Biennale Internazionale d'Arte di Asolo, sarà visibile con altre vedute di un Friuli incredibilmente magico nella mostra "Di terre e di acqua, di neve e di cielo", personale della pittrice Daniela Borsoi in programma da lunedì 8 dicembre fino al 12 gennaio 2015. Le opere saranno visibili al pubblico tutti i giorni dalle 7.30 alle 1 di notte con ingresso gratuito negli spazi del Golden View Open Bar di Firenze (via de' Bardi 58/r), affacciati sull'Arno e sul Ponte Vecchio.

Si tratta della prima esposizione in Toscana dell'artista friulana, il cui nome è stato incluso quest'anno nell'edizione numero 50 del C.A.M., il Catalogo di Arte Moderna di Mondadori presentato il 30 novembre scorso a Palazzo Medici Riccardi. 

In mostra una ventina di paesaggi a olio, acquarello e acrilico ispirati alla terra natìa. Visioni poetiche fatte di ghiaccio, di acqua e di boschi, dove dominano distese immacolate e silenti oppure luminose quinte arboree che sembrano chiudersi davanti all'occhio umano per nascondere antichi misteri. Figlia e nipote di artisti, Daniela Borsoi è una sperimentatrice. L'intensità cromatica raggiunta dalle sue opere, resa attraverso sapienti velature, agisce come un'onda magnetica che cattura lo sguardo dell'osservatore.

Il vernissage, con la presentazione del critico Lorena Gava, si terrà alle ore 18 dell'8 dicembre, festa dell'Immacolata, nel risto-bar, live-jazz e spazio culturale di Tommaso Grasso 'Golden View' e sarà accompagnato da un aperitivo con assaggi di vini (Pinot grigio, Sauvignon, Chardonnay) presentati dell'azienda Livio Felluga, che opera nei Colli Orientali del Friuli. Non mancheranno, fra l'altro, i tipici crostini di polenta guarniti con cotechino friulano.

Questa unione tra il Friuli e l'Arno nel nome dell'arte e del gusto sarà poi celebrata il 19 dicembre nella serata 'Un saluto Friulano al Ponte Vecchio': cena su prenotazione in 5 portate con piatti tipici friulani fra cui i rinomati 'Cjarscons' della Carnia.

Breve biografia
Daniela Borsoi, che vive e lavora a Pordenone, ha un intenso curriculum espositivo che l'ha portata negli ultimi anni in tutto il Triveneto, da Treviso a Trieste, da Verona ad Asolo, dove ha partecipato all'ultima Biennale. A metà dicembre, l'artista sarà anche a Palmanova per partecipare a 'Sguardi d'Arte', progetto dell'Associazione Aura che presenta una selezione di 46 artisti della regione Friuli Venezia Giulia e comprende la pubblicazione di un libro e una mostra collettiva nella Polveriera Napoleonica.

Per informazioni: www.goldenviewopenbar.com - www.danielaborsoi.it