Home > Webzine > Cooncertiamo: 60 eventi culturali a sorpresa nei centri commerciali
giovedì 29 ottobre 2020

Cooncertiamo: 60 eventi culturali a sorpresa nei centri commerciali

08-01-2015

Bandabardò, Tiziano Ferro, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra della Toscana, Alessandro Benvenuti, Paolo Poli, Sandro Veronesi… sono alcuni ospiti di "Cooncertiamo", l’iniziativa che, tra gennaio e febbraio 2015, porterà nei Centri commerciali di Unicoop Firenze decine di artisti, cantanti, scrittori e istituzioni culturali. Eventi di pregio e di qualità, per una proposta che per la prima volta a livello nazionale riesce a condurre all’interno di attività commerciali esponenti di rilievo del mondo della cultura e dello spettacolo.

Il programma di “Cooncertiamo” prevede ben 60 eventi realizzati durante l’orario di apertura dei punti vendita, e a sorpresa per i loro frequentatori. Verranno coinvolte una trentina di enti e istituzioni culturali. Si potrà ascoltare, ballare, partecipare e perfino ottenere sconti.

Già, perché tutto questo sarà sempre collegato a spettacoli e concerti in programma nelle sale toscane. E i soci di Unicoop Firenze potranno cogliere l’occasione per acquistare biglietti con gli sconti che accumuleranno sulla carta socio grazie a particolari promozioni.

Questo il programma: partenza il 7 gennaio con la Bandabardò che ha proposto un concerto nel Centro Ponte a Greve; poi Tiziano Ferro presenterà il suo tour estivo. Non possono mancare il Maggio Musicale Fiorentino, che eseguirà arie di “Don Giovanni”, né l’Orchestra della Toscana con ben cinque concerti nei punti di vendita.
Non solo musica, ma anche letture e performance. Tra gli ospiti attesi nelle prossime settimane Alessandro Benvenuti con un’anteprima del suo spettacolo, Paolo Poli che leggerà l’Artusi, Sandro Veronesi che presenterà il suo nuovo libro.
Alcune opere della mostra fiorentina su Picasso, infine, entreranno nei punti vendita di Unicoop Firenze.

Questi gli sconti: gennaio e febbraio sono i mesi della Cultura per Unicoop Firenze, e gli eventi culturali sono costantemente collegati all’attività commerciale dei punti vendita. Il prodotto a marchio Coop infatti in questi due mesi restituisce valore da spendere per la cultura. In particolare numerose promozioni consentiranno di accumulare punti sulla carta socio e sconti per l’acquisto di libri e biglietti al Box Office. 

Unicoop Firenze è cultura
Abbraccia il Battistero è il nome dell’iniziativa che prende il via a gennaio nei punti vendita Unicoop Firenze, dove i soci troveranno banchetti informativi presso i quali fare una do-nazione libera (di minimo 5 euro), donazione che può essere effettuata anche alle casse attraverso i punti della carta socio. Il ricavato andrà a sostegno dell’intervento di restauro del Battistero di San Giovanni Battista (i lavori sono iniziati a marzo 2014 e il termine è previsto per l’estate di quest’anno).
E per ringraziare i tanti soci e clienti mecenati il loro nome (sarà necessario rilasciare l’autorizzazione all’utilizzo dei dati personali), entrerà a far parte del registro dei benefattori dell’Opera e sarà conservato nell’Archivio dell’Opera, dove sono custoditi secoli di storia di vita della città. L’ultimo intervento generale di restauro sul Battistero di Firenze è stato eseguito una settantina di anni fa, dal 1938 al 1944.

Nel 2013 nei supermercati di Unicoop Firenze sono stati venduti 120mila biglietti per spet-tacoli teatrali e concerti.
Unicoop Firenze è impegnata da anni a sostenere le istituzioni culturali che operano sul territorio toscano, a collaborare con i maggiori teatri, i principali concerti di musica leggera, con la musica classica. Unicoop Firenze fa parte della fondazione del Maggio musicale fiorentino, sostiene la Scuola di musica di Fiesole, l’Orchestra regionale Toscana, le principali associazioni culturali come Palazzo Strozzi e Palazzo Blu di Pisa. Dà il proprio contributo a numerose mostre, sostiene e diffonde la lettura dei libri attraverso un accordo con la Regione Toscana e alcuni Comuni, allestendo il prestito dei libri delle biblioteche comunali all’interno dei punti di vendita (attualmente sono attive più di 30 postazioni con risultati di prestito che superano quegli delle biblioteche).

Info: www.coopfirenze.it