Home > Webzine > ''Communicating Art'': gli studenti fiorentini diventano guide turistiche
sabato 25 gennaio 2020

''Communicating Art'': gli studenti fiorentini diventano guide turistiche

21-03-2015
Dal 23 marzo al 24 aprile (ad esclusione solo del periodo delle vacanze pasquali) gli studenti di 17 istituti scolastici delle medie superiori di Firenze e Prato offriranno ai visitatori percorsi guidati gratuiti, in italiano e altre lingue comunitarie, in 17 musei dell’area fiorentina e in una storica scuola di Firenze, il Liceo artistico di Porta Romana.

Giunto alla sua 12a edizione, quest'anno Communicating Art coinvolge circa un migliaio di studenti e continua a rappresentare uno strumento completo per educare al patrimonio e sviluppare nelle giovani generazioni il sentimento di appartenenza ad una tradizione culturale comune e di corresponsabilità nella tutela.
In accordo con le scuole e con il concorso della Sezione Didattica della Ex-Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino, Communicating Art è strutturato in modo da sviluppare competenze ed abilità linguistiche di alto livello richiedendo ai giovani una partecipazione attenta e motivata.

Nell’edizione di quest’anno tornano a far parte del circuito luoghi museali come la Villa di Poggio a Caiano e la Villa di Petraia che, insieme al Giardino di Boboli, rappresenteranno il circuito delle "Ville e giardini medicei" inserito dal giugno 2013 nella lista del patrimonio mondiale UNESCO.
Un altro significativo circuito proposto al pubblico del Communicating Art sarà quello dedicato ai luoghi della fede come i Cenacoli del Fuligno, di Sant’Apollonia, di Andrea del Sarto a San Salvi e, nel Museo di San Marco, i Cenacoli di Domenico Ghirlandaio e di Anton Domenico Sogliani.

Per informazioni: www.polomuseale.firenze.it

AT