Home > Webzine > ''L'illusione di Sciltian'' in mostra a Villa Bardini
venerdì 22 novembre 2019

''L'illusione di Sciltian'' in mostra a Villa Bardini

03-04-2015
A trent'anni dalla morte di Gregorio Sciltian, Villa Bardini, in Costa San Giorgio 2, gli dedicherà "L'illusione di Sciltian. Inganni pittorici alla prova della modernità". La mostra, allestita ai piani superiori del Museo, racconterà al pubblico da venerdì 3 Aprile a domenica 6 Settembre l'affascinante storia artistica del pittore russo, che in fuga dal suo Paese natale, durante la rivoluzione bolscevica, scelse come sua seconda Patria proprio l'Italia dove restò per tutta la sua vita. Un estro estremamente fruttuoso che per anni è stato recluso in cassetto dalla critica che lo considerava “antimoderno” e che ora finalmente troverà uno spazio in cui essere protagonista. A scendere in campo saranno ben 112 capolavori, di cui 80 dipinti, per un arco temporale di oltre mezzo secolo. Stefano Sbarbaro, il curatore, raccoglierà le opere secondo itinerari tematici; dalle nature morte, all'iconografia dello specchio, dall'evoluzione della figura femminile, alla musica, una passione nata dalla collaborazione con il Maggio Musicale. La sezione più rappresentativa sarà sicuramente quella dedicata ai ritratti, un arte a cui Sciltian dedicherà gran parte della sua vita. Tutto iniziò con l'opera commissionata dal Duca Luigi Grazzano Visconti; il volto di quell'uomo fece il giro del mondo consacrandolo come pittore ufficiale dei salotti e del mondo dello spettacolo. Altra protagonista dei suoi quadri sarà la società degli anni '50 e le sue passioni, dalla televisione allo sport, dal teatro alla ricerca della bellezza. Come potrete notare i soggetti portati sulla scena non saranno modelli, anche perché non avrebbe potuto permetterseli, ma persone comuni, tifosi, ragazzi e donne che parleranno direttamente allo spettatore. Nel percorso ritroverete dei riferimenti alle opere di Caravaggio ma anche al Neorealismo; due correnti antitetiche che il pittore mescolerà tra loro e a tratti supererà davanti ai vostri occhi per giungere a una costruzione che anticiperà la pop art.
L'allestimento, nato per iniziativa della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron e l'Ente Cassa di Risparmio di Firenze, reso possibile grazie a importanti prestiti provenienti da collezioni private e musei nazionali, avrà l'obiettivo di rivalutare la figura di Gregorio Sciltian e di riproporre molti dei suoi capolavori al grande pubblico.
"L'unico vero e supremo scopo dell'arte della pittura è stato e sarà sempre quello di ottenere l'illusione della realtà", ricorderà lui stesso sulla sua lapide, una verità che scoprirete nei suoi quadri, nei suoi volti in mostra nella splendida Villa Bardini.

Per avere maggiori informazioni visitate: www.bardinipeyron.it 

Martina Viviani