Home > Webzine > L'arte a parole: presentazione di ''Di tutto un POP'' alla Libreria Brac
lunedì 26 ottobre 2020

L'arte a parole: presentazione di ''Di tutto un POP'' alla Libreria Brac

28-04-2015
Martedì 28 aprile alle ore 18.00 presso la Libreria Brac (via dei Vagellai, 18r) si terrà un nuovo incontro del ciclo "Scripta,  l'arte a parole" con protagonista Marco Enrico Giacomelli che presenterà il suo libro "Di tutto un POP", monografia dedicata a Mike Kelley, artista-simbolo della scena di Los Angeles scomparso nel 2012.

Mike Kelley è un autore ben noto agli appassionati di arte contemporanea: la sua opera ha attraversato fasi e tecniche diverse, come la sua identità, poliedrica e sempre sfuggente. La bulimia di Kelley, inoltre, lo ha condotto a esplorare settori tangenti le arti visive, dalla musica al cinema, e le espressioni culturali più diverse, dall’ufologia alla psicoanalisi. Ogni volta il suo interesse e la sua opera hanno svolto la funzione di collettore, ovvero Kelley riusciva a far precipitare e sedimentare intorno a sé le energie intellettuali ed espressive che circolavano in un dato ambito, convogliando in uno scritto, in una performance, in un video la summa delle riflessioni intorno a quella data questione.

Il volume di Giacomelli analizza l'opera di Kelley a partire dagli scritti firmati dall’artista: dagli statement alle riflessioni su un’"altra” storia dell’arte. Si indagano i suoi rapporti con l’ambiente musicale (dalle collaborazioni con i Sonic Youth alla formazione di band come i Destroy All Monsters) e la sua lettura della Pop Art filtrata attraverso l’opera di outsider come Paul Thek e Öyvind Fahlström. Per cogliere appieno il senso di molte sue opere, e in particolare quelle realizzate a quattro mani con Paul McCarthy, vengono analizzati gli scritti di Kelley dedicati al cinema, alla tecnologia e all’ufologia, mentre per interpretare le più note installazioni realizzate con peluche e bambole di pezza, l’autore ricorre ai continui riferimenti di Kelley alla psicoanalisi e alla cosiddetta Sindrome della Memoria Repressa, tematiche sulle quali si concentra l’attenzione dell’artista anche quando opera in qualità di curatore.

Per maggiori informazioni: www.libreriabrac.net/brac/

AT