Home > Webzine > ''Ritradurre i classici'', incontro con Alessandro Fo allo Spazio A di Firenze
giovedì 14 novembre 2019

''Ritradurre i classici'', incontro con Alessandro Fo allo Spazio A di Firenze

29-04-2015

Si terrà mercoledì 29 aprile 2015, alle 17.30, l'incontro, presso lo Spazio A di Firenze (Lungarno Cellini 13a), presieduto da Riccardo Bruscagli che vedrà tra i suoi ospiti Alessandro Fo. Come si evince dal titolo dell'evento in programma, "Ritradurre i classici", il tema dell'incontro sarà quello di capire il motivo che anima e convince ogni scrittore, autore e poeta a ri-tradurre un classico già ampiamente tradotto, come l'Eneide, e se ogni traduzione di un classico intende riportare quel testo antico alla contemporaneità. In tal caso sarà legittimo domandarsi: a quale contemporaneità? a quale idea, immagine, rappresentazione, dell’oggi?. Questi i quesiti a cui risponderà Alessandro Fo, latinista, saggista, autore teatrale ma anche critico di poesia e letteratura contemporanea nonchè raffinato traduttore. Incontrarlo e interloquire con lui significherà entrare in un cantiere della parola poetica, dal quale si uscirà con maggiore ricchezza culturale. Alessandro Fo, fratello di Dario Fo, è studioso di letteratura latina, disciplina di cui è titolare di cattedra all'Università degli Studi di Siena. Oltre a essersi occupato di alcune opere di poeti latini,ha condotto anche studi di letteratura italiana contemporanea, curando in particolare la riproposizione di varie opere poetiche e saggistiche di Angelo Maria Ripellino. Nel 1995 ha vinto il Premio Dessì e il Premio Nazionale Letterario Pisa, nel 2004 il Premio Achille Marazza. Nel 2013 la sua nuova traduzione dell’Eneide uscita presso Einaudi ha ottenuto il premio intitolato a Gregor von Rezzori. Nel 2014 ha vinto il "Premio Viareggio" per la poesia.

Il luogo dell'incontro, Spazio A, si propone come un posto dedicato all’incontro e al dialogo tra discipline e ambiti culturali che comprendono l’architettura, il design, la fotografia, il cinema, la letteratura e tutte le molteplici forme artistiche ed espressive. La struttura versatile, affacciata sull’Arno accoglie mostre, eventi, presentazioni, show-cooking, ma anche dibattiti, lectures, conferenze e semplici dialoghi rivolti ad un pubblico interessato, curioso o semplicemente desideroso di scoprire un luogo aperto, di scambio culturale e di aggiornamento nel centro di Firenze.

Per ulteriori informazioni: www.spazioafirenze.it

TS