Home > Webzine > Uffizi e Palazzo Pretorio di Prato: ultima settimana per la mostra su Lipchitz
lunedì 18 novembre 2019

Uffizi e Palazzo Pretorio di Prato: ultima settimana per la mostra su Lipchitz

27-04-2015
Al Palazzo Pretorio di Prato e agli Uffizi di Firenze, inizia l'ultima settimana del progetto espositivo congiunto “Jacques Lipchitz a Monaco, Firenze e Prato. Disegni per sculture 1910-1972” visitabile fino al 3 maggio nelle due prestigiose sedi.

Da quasi due mesi, grazie alla loro strategica e proficua collaborazione, le esposizioni dedicate all’artista lituano scomparso nel 1973 occupano sia le sale a piano terra del Museo pratese, sia gli spazi della Sala Edoardo Detti del Gabinetto Disegni e Stampe e dell’attigua Sala del Camino al Piano Nobile degli Uffizi.
Si tratta di due mostre nel segno di uno dei protagonisti del nuovo linguaggio figurativo sviluppatosi nella Parigi dei primi del Novecento insieme a Modigliani e Gris, ma riunite in unico progetto espositivo che prende le mosse dalla Staatliche Graphische Sammlung di Monaco dove, nella mostra allestita dal 2 ottobre al 7 dicembre 2014, era stata esposta la duplice donazione di opere su carta – oltre 60 tra disegni, acqueforti e un taccuino di schizzi – destinata dalla Fondazione Jacques e Yulla Lipchitz al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi a Firenze e, appunto, alla Staatliche Graphische Sammlung.

Le opere visibili nelle due sedi illustrano un arco cronologico compreso tra il 1910-1912 circa e gli esordi degli anni Settanta, corrispondente all’intera attività dello scultore, svoltasi in un periodo storico fortemente segnato dai due conflitti mondiali e dalle nuove aperture degli anni Sessanta; nello specifico a Firenze sono in mostra 62 opere, tra disegni e stampe donati agli Uffizi e alla Graphische Sammlung di Monaco, insieme a due sculture appartenenti a Palazzo Pretorio, ovvero Pegaso (La nascita delle Muse) del 1944 e Hagar del 1949.

Per informazioni: www.polomuseale.firenze.it

AT