Home > Webzine > RED Feltrinelli: Quit The Doner presenta il suo primo romanzo ''Lascia stare la gallina''
martedì 31 marzo 2020

RED Feltrinelli: Quit The Doner presenta il suo primo romanzo ''Lascia stare la gallina''

03-06-2015
Mercoledì 3 Giugno dalle ore 18.30 alla Feltrinelli RED (piazza della Repubblica) Daniele Rielli, alias Quit The Doner, presenterà al pubblico fiorentino il suo primo romanzo "Lascia stare la gallina" edito da Bompiani.

Quit The Doner è lo pseudonimo che ha accompagnato la sua carriera fino ad oggi e che ha dato il nome al suo seguitissimo blog: vincitore nel 2013 del Macchianera Internet Award per il miglior articolo web dell'anno con oltre 10.500 preferenze, è noto per i suoi reportage divertenti e corrosivi pubblicati su Vice o Linkiesta, riscuotendo sempre grande successo di visualizzazioni.
Oggi Quit the Doner ha deciso di mostrare il proprio volto rivelando il suo vero nome, Daniele Rielli, in occasione dell'uscita di "Lascia stare la gallina": il suo primo romanzo è un noir avvincente, un affresco d'Italia imperdibile, dal Salento a Milano, che conferma quanto Rielli sia una delle penne più interessanti e poliedriche d’Italia.

La trama vede come protagonista Salvatore Petrachi che ha un solo scopo nella vita: entrare nella piccola élite che decide le sorti del Salento, la terra dove vive. Faccendiere titolare di una ditta di security, Petrachi è proprietario con Adamo Greco, amico d'infanzia ed ex contrabbandiere, di un ristorante di lusso attorno al quale ruotano numerose attività illegali. Grazie ai servigi che compie per un avvocato legato alla politica, Petrachi è sul punto di portare a compimento la sua scalata sociale quando un fatto di sangue in un campeggio di Frassanito mette lui e Greco in una posizione che minaccia tutto quello che i due hanno costruito negli anni. Il cinismo, la spietata pulsione al dominio e alla manipolazione di Petrachi lotteranno però per non morire e, anzi, volgere la situazione a proprio favore anche se questo dovesse significare compromettere le esistenze e le speranze del variegato coro di personaggi che incontra sulla sua strada. Con uno sguardo atipico nel panorama italiano, lucido, disincantato ma anche pieno di vitalità, Daniele Rielli alterna stili e registri fra loro diversi che vanno dal dramma a momenti di dirompente ilarità. Il risultato è un romanzo polifonico in cui la narrazione dei giochi di potere nella provincia italiana, in crisi ma ancora saldamente in mano a piccoli gruppi d'interesse, si rivela pretesto per raccontare l'indistricabile rapporto fra vita e male.

Per maggiori informazioni: www.lafeltrinelli.it

AT