Home > Webzine > La poetessa Paola Lucarini vince il settimo ''Riconoscimento Alberto Caramella''
mercoledì 20 novembre 2019

La poetessa Paola Lucarini vince il settimo ''Riconoscimento Alberto Caramella''

18-06-2015
Il settimo "Riconoscimento Alberto Caramella" della Fondazione il Fiore di Firenze va alla poetessa e saggista Paola Lucarini, autrice di molti libri in versi e presidente dell'associazione "Sguardo e Sogno".
La consegna si tiene il 18 giugno alle 16.00, nella sede della Fondazione, in via San Vito 7 a Firenze, alla presenza di scrittori e critici. Durante la serata vengono recitati alcuni brani tratti dal suo ultimo libro: "Sull'onda della gioia – A San Giovanni Bosco", di cui ricorre il bicentenario della nascita. A declamare i versi sono Angela e Andrea Giuntini dopo la presentazione di Paola Lucarini, Maria Giuseppina Caramella, Michele Brancale, Vera Franci Riggio, Carmelo Mezzasalma, Ilaria Minghetti ed Ernestina Pellegrini. La vincitrice in seguito legge altre poesie tratte dalle sue numerose pubblicazioni.
"L'idea del premio – spiega la presidente - forse non sarebbe piaciuta ad Alberto Caramella, il creatore della Fondazione il Fiore. Infatti un premio presuppone una gara, una competizione, che la Fondazione non giudica appropriate al proprio ruolo super partes. Il nostro riconoscimento vuole essere quindi, soprattutto, un ringraziamento, poiché riteniamo che la poesia, la cultura e la bellezza, siano medicine dell’anima necessarie all’uomo come il pane quotidiano per la sua felicità e la sua crescita".
Paola Lucarini, anconetana di origine ma da tanti anni residente a Firenze, è stata insignita l'anno scorso a Roma della Laurea Apollinaris Poetica dall'Università Pontificia Salesiana, da cui è poi scaturita la sua ultima raccolta poetica d'ispirazione religiosa, pubblicata da Nemapress di Alghero quest'anno, nel bicentenario della nascita del santo piemontese. Dopo molte pubblicazioni ne ha voluta dedicare una a Don Bosco un uomo che "non solo in quanto fu scrittore, membro dell'Accademia dell'Arcadia e compositore lui stesso di testi poetici, ma anche e soprattutto in quanto poeta nel senso di profondo ascoltatore della vita, di quella poesia che si scrive da sola quando l'esistenza è concepita come risposta di fede e di amore ad una chiamata che viene dall’Alto, sull’onda della gioia".

L'ingresso all'evento è gratuito.

Per informazioni: www.fondazioneilfiore.it  

M.V.