Home > Webzine > Il Piave Mormorò: musica e parole dal fronte della Grande Guerra al Museo del Novecento
martedì 19 novembre 2019

Il Piave Mormorò: musica e parole dal fronte della Grande Guerra al Museo del Novecento

19-06-2015

Venerdì 19 giugno alle 18.30, il Museo del Novecento, in piazza Santa Maria Novella a Firenze, ospita ospita il secondo appuntamento della rassegna "Il Piave mormorò: musica e parole dal fronte della Grande Guerra".
Attraverso il diario del fante toscano Ubaldo Baldinotti, che combatté la sua Grande Guerra sulle alture del Carso prima di essere fatto prigioniero all'indomani della disfatta di Caporetto, e alcuni dei canti più popolari dei nostri soldati al fronte eseguiti dal Coro La Martinella dei CAI di Firenze, ospite per la prima volta del Maggio Musicale, saranno rievocati senza retorica, ma con forti suggestioni emotive, alcuni momenti drammatici nella storia personale di Baldinotti, comuni a tanti altri suoi compagni d'armi: le battaglie, l'orrore della morte, la ritirata, la prigionia, le umiliazioni, la fame, ma finalmente anche la gioia per la fine della guerra e l'agognato ritorno a casa. Un racconto avvincente, reso ancora più emozionante dalla musica.

Programma

Addio mia bella addio
Siam prigionieri
Era sera
Bersaglier ha cento penne
Ta pum
Il capitan della compagnia
Stelutis alpinis
Aprite le porte
Ai preat
La barbiera degli alpini

Artisti

Coro La Martinella del CAI di Firenze

Voce recitante
Rosa Sarti

Ingresso con il biglietto ridotto del Museo (€ 4).

Per maggiori informazioni: www.museonovecento.it