Home > Webzine > Nasce ''META'': le migliori accademie teatrali europee si incontrano al Teatro della Pergola
giovedì 14 novembre 2019

Nasce ''META'': le migliori accademie teatrali europee si incontrano al Teatro della Pergola

29-06-2015
Dal 4 al 9 luglio il Teatro della Pergola sarà il palcoscenico dell'eccellenza teatrale europea: nasce a Firenze la prima edizione di META - Meeting of European Theatre Academies che farà incontrare in città le più importanti accademie teatrali d'Europa per confrontarsi sulle metodologie da loro applicate.

La manifestazione, che si articolerà in conferenze, workshop pratici e spettacoli, offrirà una preziosa opportunità di crescita e scambio agli studenti di Inghilterra, Germania, Francia e Italia che lavoreranno insieme, sotto la guida di docenti d'eccezione, per conoscere lo stato della pedagogia teatrale europea.
"Queste saranno giornate molto importanti per la nostra città - ha affermato la presidente della Commissione Cultura Maria Federica Giuliani - perché confermano quanto Firenze sia centro dell'eccellenza culturale mondiale, anche nella formazione artistica".

Protagoniste del meeting saranno la RADA - Accademia Reale d'Arte Drammatica di Londra, l'Accademia d'Arte Drammatica "Ernst Busch" di Berlino, la Scuola Internazionale di Teatro "Jacques Lecoq" di Parigi e l'Accademia Teatrale di Firenze al cui direttore Pietro Bartolini è stata affidata l'organizzazione dell'intera manifestazione, realizzata dalla Fondazione Teatro della Toscana in collaborazione con il Centro Culturale di Teatro.
"Abbiamo voluto affidare la direzione di META all'Accademia Teatrale di Firenze - ha dichiarato il direttore generale del Teatro della Toscana Marco Giorgetti - per rafforzare il nostro legame, la nostra collaborazione, auspicando che possa essere solo il primo appuntamento di un qualcosa da ripetere negli anni".

Le sei giornate del meeting vedranno la Pergola diventare una vera e propria aula scolastica dove ogni accademia presenterà il proprio metodo pedagogico attraverso seminari e workshop sulla recitazione: tra le personalità presenti ci saranno il direttore della RADA Edward Kemp, Pascale e Francois Lecoq, Harry Fuhrmann e Michael Keller esponenti del "Bertolt Brecht's Method" e Gianluca Iumento del dipartimento di recitazione dell'Accademia d'Arte Drammatica di Oslo che insieme a Pietro Bartolini farà il punto sugli ultimi sviluppi della ricerca nel campo dell'insegnamento dell'arte interpretativa. Altro workshop da segnalare è quello sul "Metodo di Orazio Costa" con Marco Giorgetti, Pier Paolo Pacini e Marisa Crussi del Centro di Avviamento all'Espressione che approfondirà meglio il grande patrimonio di pedagogia teatrale lasciato dal maestro Costa.

Non solo seminari e workshop: la sera, alle ore 20.45, ogni accademia porterà sul palco della Pergola uno spettacolo realizzato con i propri giovani attori nella loro lingua d'origine.
La prima ad andare in scena, lunedì 6 luglio, sarà l'Accademia Teatrale di Firenze con "Goldoni", spettacolo basato sulle "Memorie" e altre opere dell'autore veneziano e creato appositamente per il Meeting.
Martedì 7 luglio sarà la volta della Ernst Busch di Berlino con "Philoktet" di Heiner Muller (in lingua tedesca), mercoledì 8 luglio saranno protagonisti gli attori della Scuola Internazionale di Parigi con "Voyage à travers une pédagogie", un viaggio nella pedagoglia di Lecoq (in lingua francese), mentre il finale di giovedì 9 luglio sarà affidato agli allievi della RADA di Londra con "Andromache", testo di Racine tradotto in inglese dal direttore dell'Accademia Edward Kemp.

Il META non si rivolgerà solo a studenti e professori: "Il meeting è un'occasione unica e imperdibile - ha sottolineato Pietro Bartolini - per tutti gli appassionati di teatro che avranno la possibilità di partecipare come uditori".
Per accedere agli incontri e agli spettacoli i posti sono limitati, quindi è necessario registrarsi mandando una mail a ludovica.accademia@virgilio.it

Per maggiori informazioni sul programma di META, consultate il sito ufficiale: www.accademia-teatrale.it

di Alessandra Toni