Home > Webzine > Litfiba all'Ippodromo del Visarno: l'energia di ''Tetralogia degli elementi Live'' a Firenze
mercoledì 20 novembre 2019

Litfiba all'Ippodromo del Visarno: l'energia di ''Tetralogia degli elementi Live'' a Firenze

02-07-2015
Torniamo indietro nel tempo, ad un giorno di ottobre del 1980, in una cantina in via dei Bardi 32 a Firenze.
Mentre ignari passanti camminavano lungo quella strada del centro storico fiorentino a pochi passi dall'Arno, lì dentro si stava scrivendo una pagina del rock 'n' roll italiano: in quella cantina si stavano formando i Litfiba.

Il resto è storia, la conosciamo bene. E sarà proprio questa storia a salire sui palcoscenici di tutta Italia con il "Tetralogia degli elementi live", la tournée estiva della band capitanata da Piero Pelù che farà tappa a Firenze giovedì 23 luglio all'Ippodromo del Visarno dopo il grande successo del tour invernale. La band riproporrà al pubblico l'inconfondibile sound della "Tetralogia degli elementi", la serie di album pubblicati negli anni '90 dedicati ai quattro elementi della natura dove "El Diablo" rappresenta il fuoco, "Terremoto" la terra, "Spirito" l'aria e "Mondi Sommersi" l'acqua.

Ciò che renderà unica la tournée estiva sarà la nuova linfa data ad alcuni dei brani più rappresentativi della loro storia musicale, forte di un ritrovato ed energico affiatamento: "La formazione è rinnovata e sta seminando benissimo per il futuro - ha dichiarato Piero Pelù durante la conferenza stampa - Siamo entrati in un trend musicale molto positivo: con questa energia andremo davvero lontano". Come affermato da Pelù, sul palco verrà proposto uno spettacolo molto evoluto: "Ci saranno grandi novità rispetto all'inverno: abbiamo riarrangiato più di 50 pezzi con grande energia ed efficacia - e ha proseguito - L'unione della band è notevole, infatti le canzoni si stanno allargando a molte parti di improvvisazione, segno di un affiatamento che cresce sempre di più".

Palcoscenico della tappa di "Tetralogia degli elementi live" sarà l'Ippodromo del Visarno, luogo protagonista dell'Estate Fiorentina e sul quale Pelù ha speso parole entusiaste: "Ha una dimensione da grande festival: è un'arena bellissima, che Firenze si meritava. Sono felice che le Cascine siano valorizzate per ciò che possono offrire: oltre ad essere un grande polmone d'ossigeno, hanno un ventaglio di possibilità finora poco sfruttate".

Dopo il sold out registrato ovunque durante il tour invernale, una domanda nasce spontanea: qual è il segreto del successo dei Litfiba? "È il rock 'n' roll, è fortuna, perseveranza. Abbiamo fatto molta gavetta e ricerca e siamo sempre stati dentro la realtà: questo è importante per noi". Uno spirito, un interesse verso il mondo, un'urgenza di raccontarlo in ogni sua sfaccettatura che li accompagna con successo fin dagli esordi: "Non abbiamo mai smesso di dire quello che pensiamo: negli anni '80/'90 siamo addirittura stati tacciati di catastrofismo, ma noi cerchiamo solo di essere onesti con noi stessi, raccontando quello che vediamo intorno a noi, di bello e di brutto". Per queste ragioni, non poteva mancare anche un riferimento alla complessa situazione della Grecia, fin dalla t-shirt indossata dallo stesso Pelù con sopra la bandiera del Paese ellenico: "Noi siamo sempre stati vicini agli ultimi, come accaduto nelle canzoni 'Africa', 'Resisti' o 'Sparami' dove parliamo di disparità sociali, della grande forbice tra poveri e ricchi. Porteremo anche questo argomento in tournée".

Un altro elemento che ha determinato il loro successo è l'essenzialità: "Puntiamo soprattutto sulla sostanza: non ci piace essere sovrastati dalla tecnologia, nella musica o sul palco". Non ha sorpreso, quindi, la dichiarazione dello storico chitarrista Ghigo Renzulli che ha ammesso di preferire i concerti nei piccoli club rispetto ai grandi palasport. Una dichiarazione che trova poi ulteriore conferma nelle parole di Pelù: "I Litfiba non hanno mai avuto la pretesa di riempire gli stadi con le proprie canzoni: conserviamo una certa tendenza underground. Anzi - ha scherzato Pelù - quando abbiamo provato a fare diversamente ci siamo separati!"
Oggi però i Litfiba sono una forza compatta, energica e vitale che animerà l'arena del Visarno ad un solo grido, lo stesso con cui Pelù ci ha salutati al termine della conferenza: "Rock 'n' roll, ragazzi!".

Per acquistare i biglietti della data fiorentina di "Tetralogia degli elementi live": www.ticketone.it
Il concerto al Visarno fa parte dell'Estate Fiorentina 2015 e potete seguirne la programmazione sulla pagina ufficiale Facebook https://www.facebook.com/estatefiorentina

di Alessandra Toni