Home > Webzine > Al via la settima edizione di ''Mercati in Musica'' con spettacoli e concerti gratuiti fino a ottobre
martedì 19 novembre 2019

Al via la settima edizione di ''Mercati in Musica'' con spettacoli e concerti gratuiti fino a ottobre

05-09-2015
Nove appuntamenti ad ingresso gratuito tra musica e intrattenimento: ecco i numeri della settima edizione di "Mercati in Musica" che quest'anno si estende fino ad Ottobre. La rassegna, curata dall'associazione "Arte e Mercati", da sabato 5 settembre entra nel vivo dell'Estate fiorentina 2015 portando l'arte per le vie della Città per farle incontrare un pubblico eterogeneo. Molti luoghi del centro storico, al calar del sole, si accendono con spettacoli per diventare veri e propri teatri a cielo aperto, oasi in cui la cultura, grazie al talento degli interpreti del Maggio Musicale Fiorentino, incontra il divertimento; tra questi la Loggia del Porcellino, il Mercato di Sant'Ambrogio, la Loggia in Piazza de' Ciompi al Duomo, la Basilica di San lorenzo e il nuovo arrivato, il Centro Commerciale Naturale di San Lorenzo. Il tema dell'edizione 2015 è la musica francese in tutte le sue declinazioni. La "La vie en rose" è lo spettacolo che sabato 5 settembre nella Loggia in Piazza de' Ciompi, da il via all'iniziativa, grazie alla voce di Sara Maghelli e al piano di Daniele Gorgone, che ci guidano in un viaggio poetico sulle orme della cantautrice Édith Piaf. Il Mercato di Sant'Ambrogio è invece lo scenario ideale in cui rendere omaggio a Frank Sinatra con "The Voice". Glenn Capaldi, Federico Lombardi e Andrea Roventini ripropongono al grande pubblico i suoi più grandi successi per raccontare in musica la vita di uno dei più celebri artisti del secolo scorso. Sabato 26 settembre, alle 21.00, alla Loggia in Piazza de' Ciompi si racconta "La favolosa storia del rock" ma per conoscere l'estro musicale di Giovan Battista Lulli dobbiamo attendere domenica 27 settembre quando alle ore 21.00, nella Loggia del Porcellino, va in scena "Il re sole e il suo musico fiorentino", lo spettacolo che racconta del sodalizio artistico nato tra Luigi XIV, re di Francia e il compositore fiorentino emigrato a Parigi all'età di 14 anni, passato alla storia per aver rivoluzionato la musica seicentesca. Ma in "Mercati in Musica", sabato 3 ottobre, anche le canzoni della Grande Guerra con "O Surdano 'nnamorato" di Lisetta Luchini e Enzo Carro, trovano un loro spazio; la performance nasce con la voglia di ricordare l'evento bellico ma anche di trasmettere la voglia di libertà che si respirava in quel momento in tutta Italia. L'iniziativa si chiude giovedì 22 ottobre con uno speciale appuntamento alla Basilica di San Lorenzo che lega la musica alla beneficenza dal titolo "Roi David"; il concerto di Arthur Honegger che trae ispirazione da un dramma di René Morax raramente eseguito per la sua complessità. Sul palco per portare a termine questa impresa salgono il Coro e l'Orchestra "Desiderio da Settignano" diretti da Johanna Knauf. Il ricavato viene devoluto a A.I.A.B.A., l'associazione italiana per l'assistenza ai bambini autistici.
La rassegna quest'anno ne accoglie un'altra che prende il nome dal Centro Commerciale Naturale che la accoglie: "Musiche in San Lorenzo". Sono ben quattro le passeggiate, ovvero i concerti itineranti, che si muovono intorno a quel mercato storico, coinvolgendo, in un ideale percorso melodico, anche piazza Duomo. Il filo conduttore scelto è la musica tradizionale fiorentina che viene riproposta con nuovi arrangiamenti da alcuni talenti locali come Andrea Giobbi e Andrea Roventini. Si inizia il 9 settembre alle 20.00 con un omaggio a Odoardo Spadaro in "La porti un bacione a Firenze", si prosegue, mercoledì 16, con "La voglia di ridere" e sabato 19 con "Lavorar cantando" momento dedicato alle canzoni della tradizione contadina ed operaia. Spetta alle "Canzoni Toscane e Stornelli fiorentini" chiudere i concerti itineranti, mercoledì 23 settembre, sempre alle ore 20.00.
"Siamo arrivati al settimo appuntamento di una manifestazione che sfrutta i mercati e le aree appena restituite, dopo il restauro, alla Città- ha dichiarato l'assessore allo Sviluppo economico e al Turismo del Comune di Firenze, Giovanni Bettarini- Competenze, anime e valori per un programma basato sulla riscoperta della tradizione toscana. Non resta che dire Buon Mercati in Musica".
Ormai tutto è pronto per una rassegna che ormai da sette anni, con il patrocinio del Comune di Firenze, della Regione Toscana, del Touring Club Toscana e di Confesercenti Firenze, permette ai turisti e ai fiorentini stessi di guardare la Città ed alcuni dei suoi simboli da una nuova insolita prospettiva. Sono proprio i mercati storici a essere i protagonisti indiscussi di un calendario studiato ad hoc per far incontrare il pubblico con generi musicali diversi, per creare, sotto un cielo di stelle, nuove contaminazioni e forme espressive capaci di divertire grandi e piccini.

Per maggiori informazioni: www.mercatiinmusica.com 

Martina Viviani