Home > Webzine > Libernauta 2007
venerdì 15 novembre 2019

Libernauta 2007

18-12-2006
C’è chi i libri li scrive e chi li legge. E tutti coloro che scrivono hanno prima letto. E molto. I lettori di domani, e forse anche gli scrittori, si formano passo dopo passo dal basso con politiche dedicate ai giovani. In quest’ottica “Libernauta”, alla sua settima edizione, è uno dei fiori all’occhiello nata dalla collaborazione tra Scandicci Cultura, lo Sdiaf ed i diciotto comuni dell’area metropolitana. Definire Libernauta un concorso sarebbe riduttivo anche se, in fondo, i premi ed i vincitori ci sono. Da una quindicina di libri, selezionati da un comitato di esperti tra i quali spicca lo scrittore Enzo Fileno Carabba (splendido questa estate all’interno della manifestazione Oltrarno di Virgilio Sieni, in un suo monologo nel giardino della Specola), i ragazzi, dai 14 ai 19 anni, delle scuole medie superiori della Provincia di Firenze possono sceglierne quattro e recensirli. Tra i quindici il caso letterario dell’anno il fiorentino ventottenne Pietro Grossi, testimonial dell’iniziativa, con il suo celebratissimo “Pugni”, fresco vincitore del “Premio Fiesole” e nella cinquina del “Viareggio” e del prestigioso “Strega”, “Gomorra” di Saviano sulla camorra, “Un posto nel mondo” del conduttore-attore e dj Fabio Volo, “Questa è la stanza” del disegnatore, film maker e fumettista pisano Gipi (ancora in molti ricordano oggi la sua pellicola “I 400 Pinocchi”). Tra gli stranieri il campione di vendite Stephen King con l’ultimo “Cell”, Khaled Hosseini con “Il cacciatore di aquiloni” sull’Afghanistan, e, tra gli altri, “Pensa se non ci avessi provato”, l’autobiografia del centauro pluricampione del mondo Valentino Rossi. I ragazzi, nel 2006 sono stati 910 mentre quest’anno la quota ha già superato gli 800, potranno iscriversi in tutte le biblioteche del comprensorio fiorentino e partecipare fino al 7 aprile prossimo. I prossimi appuntamenti con Libernauta, sempre nel comune di Scandicci, saranno a febbraio con l’autore comico Stefano Benni (che sarà presente anche nel cartellone del Teatro Aurora) ed a marzo con Maurizio Maggiani, premio Strega 2005. Si possono vincere viaggi all’estero, cd musicali, biciclette, libri, abbigliamento, materiale informatico, biglietti per spettacoli teatrali e concerti: insomma tutto quel che serve ad alimentare la fantasia e la creatività. Info: www.libernauta.it

di Tommaso Chimenti