Home > Webzine > L' Amleto con Corrado d'Elia al Teatro Everest
venerdì 15 novembre 2019

L' Amleto con Corrado d'Elia al Teatro Everest

29-01-2007
Sabato 3 e domenica 4 febbraio arriva al Teatro Everest del Galluzzo (via Volterrana 4b), l' "Amleto" di Corrado d'Elia, messo in scena dalla Compagnia Teatri Possibili (già sulle assi con Caligola, Romeo e Giulietta e Cirano). In questa dinamica versione del capolavoro shakespeariano, il dramma del principe di Danimarca è attualizzato e ricostruito attraverso il ricordo frammentato dei protagonisti. A rimembrare le vicende è Orazio, l'amico carissimo, unico sopravvissuto della storia, cui Amleto rivolge queste parole: “ …io sono morto e tu continui a vivere...Racconta di me a chi vorrà saperne di più. Addio, addio! Ti prego, Orazio, ricordati di me. Continua a ricordare. Ricorda.” Orazio accoglie la preghiera e ne diventa il testimone. Una preghiera che si trasforma in una sorta di maledizione, costringendo Orazio a ricordare e raccontare questa storia per tutta l'eternità, per farla arrivare fino a noi. Intrappolati in una stanza che è un luogo della memoria, tutti personaggi sono ossessionati dal ricordo, e per ricordare scrivono, scrivono dove capita, scrivono sui muri, scrivono nella mente di Orazio affinchè lui non li dimentichi. Come negli altri spettacoli della Compagnia, anche in questo Amleto lo studio del linguaggio, delle parole, è attento e preciso e ci restituisce un testo immediato e comprensibile senza perdere la poesia e la grandezza della scrittura originale.