Home > Webzine > A Calenzano torna il Festival Streghe & Madonne
domenica 17 novembre 2019

A Calenzano torna il Festival Streghe & Madonne

07-09-2007
Presentato il programma di "Streghe & Madonne", il festival dedicato alla cultura delle donne organizzato dal Comune e dal Teatro delle Donne di Calenzano dal 28 settembre al 7 ottobre prossimo presso il Teatro Manzoni di Calenzano (v. Mascagni 18). Tema centrale dell'edizione 2007 è quello delle donne “non rieducabili”: questa la definizione utilizzata dal Cremlino per Anna Politkovskaja, coraggiosa giornalista uccisa a Mosca il 7 ottobre del 2006 (omicidio su cui non è stata fatta ancora luce). Proprio alla Politovskaja è dedicata una nuova produzione, "Donna non rieducabile", scritta da Stefano Massini, che andrà in scena sabato 6 e domenica 7 ottobre (ore 21,15). Come di consueto, la rassegna teatrale Streghe & Madonne, si proprone come un viaggio fra nuovi linguaggi e nuove drammaturgie, alcune tematiche di attualità e d’impegno civile, offrendo al pubblico novità e anteprime, assaggi delle proposte più intriganti che faranno parte della stagione teatrale successiva. Alla figura di due altre "donne non rieducabili", Marie Curie e Blanche Wittman, è ispirato - sulla base del romanzo dello svedese Per Olov Enquist “Il libro di Blanche e Marie” - il nuovo testo realizzato dagli allievi della Scuola Nazionale di Scrittura Teatrale diretta da Dacia Maraini: una storia di grandi passioni, per la scienza e per la vita, ma anche dell'intolleranza verso una donna scienziata, che aveva ricevuto due premi Nobel. Il titolo dello spettacolo è "Radiazioni", per la regia 0di Michele Panella, in scena il 28 e il 29 settembre: quattro personaggi – Blanche Wittman, Jean Martin Charcot, Marie e Pierre Curie - che in quattordici scene disegnano quadri in bilico fra tragedia e tagliente ironia. Sempre dalla Scuola di Scrittura di Dacia Maraini, ma dalla sede abruzzese di Gioia dei Marsi, arriva il 30 settembre (ore 21,15) "Nel campo di L." e "Don Raffaele": due atti unici per la regia di Eugenio Incarnati dedicati ai personaggi di Don Raffaele Starace, prete salesiano protagonista della ricostruzione di Gioia dei marsi dopo il terremoto del 1914, e di Maria Eisenstein, ebrea polacca internata nel campo di concentramento di Lanciano. Tra gli altri appuntamenti, "Progetto Cvetaeva, recital di Patrizia Punzo ispirato alla figura di Marina Cvetaeva, una delle voci più alte e tormentate della poesia russa del ventesimo secolo (giovedì 4 ottobre, ore 21,15) e "Maria maddalena", tratto da “Maria Maddalena o della salvezza” di Margherite Yourcenar, con Silvia Pasello (venerdì 5 ottobre, ore 21,15). Anche letture e presentazioni di libri nel programma del festivalk: martedì 2 ottobre, al teatro Manzoni di Calenzano, Patrizia Zappa Mulas, attrice e scrittrice, presenta e legge brani del suo libro “Tigre adorata”, mentre mercoledì 3 ottobre è la volta del libro di Barbara Tomasino, “Groupie, ragazze a perdere”. Info e prevendite: Teatro delle Donne, v. Mascagni 18, Calenzano (FI), tel. 0558876581 - 0558877213, www.donne.toscana.it/centri/teatrodonne; e-mail: teatro.donne@libero.it.