Home > Webzine > ''Valdelsa Off'': Piccoli teatri crescono...
martedì 19 novembre 2019

''Valdelsa Off'': Piccoli teatri crescono...

24-10-2007
Tre Comuni, tre Teatri, tre associazioni culturali si uniscono per dare vita ad un'inedita rassegna che riunisce in un unico cartellone le stagioni di “Giardino Chiuso” (San Gimignano Teatro dei Leggieri), “Aramis” (Colle Teatro dei Varii) e Timbre (Poggibonsi Teatro Verdi). "Valdelsa Off", questo il nome della collaborazione, si rivolge ad un bacino di utenza di oltre cinquantamila abitanti e metterà infila da ottobre 2007 a marzo 2008 ben diciotto spettacoli, tra cui numerose novità e alcuni debutti nazionali e regionali. Il programma parte il 26 ottobre alle 22,00 al Teatro dei Varii di Colle Valdelsa con la prima regionale di “Rosel” di Harald Mϋller, con Carla Cassola in un “crudo” monologo, per concluersi il 29 marzo 2008. Da segnalare in cartellone, tra gli altri, il 9 novembre, “Italiani: cìncali! Parte prima: minatori in Belgio” (scritto da Nicola Bonazzi e Mario Perrotta), spettacolo pluripremiato come “ricostruzione storica davvero dettagliata, tragica e divertente” dell'epopea degli emigranti italiani del '900; la prima regionale di “Una donna vissuta e rivista e corretta” di e con Celeste Brancato (16 novembre), strana storia di Ortensia Gherardi, donna sbagliata nell'epoca sbagliata in una città sbagliata; “Feltrinelli una storia contro”, spettacolo tratto dall'omonimo libro di Mauro Monni (30 novembre); la prima nazionale “Fermata a Battaglia”, atto unico scritto da Angelo Orlando con la regia di Carlo Fineschi, racconto di una lunga ed inquietante notte sulla metropolitana. Si chiude sabato 29 marzo con la compagnia Krypton” che presenta con “Panza, Creanza e Ricordanza”, tre pezzi dalla solitudine di e con Giancarlo Cauteruccio.