Home > Webzine > Teatro Niccolini: in bilico tra tradizione e contemporaneità
venerdì 22 novembre 2019

Teatro Niccolini: in bilico tra tradizione e contemporaneità

15-11-2007
Dal 17 novembre al 29 marzo il Teatro Niccolini di San Casciano in Val di Pesa apre i battenti ad una “stagione aperta… alle emozioni”. Saranno 11 gli appuntamenti teatrali, due prime nazionali unite alla presenza dei migliori autori e interpreti del panorama artistico contemporaneo. Questa 11° edizione del cartellone sancascianese è diretta dal drammaturgo Ugo Chiti che, anche quest’anno, consolida il legame con la Fondazione Toscana Spettacolo, da sempre partner nell’attività di programmazione e promozione del Teatro Niccolini. Da Moliére e Pirandello a Collodi, la tradizione si unisce alla sperimentazione, riproponendo in chiave nuova i testi dei grandi autori. Il Teatro Comunale Niccolini si propone, con grande impegno, di far avvicinare sempre di più il suo pubblico al teatro contemporaneo, basando il suo programma sulla connessione tra prosa, musica e danza. L’idea è anche quella di mantenere i forti contatti con il territorio, grazie alla collaborazione di tre compagnia residenti, Arca Azzurra Teatro, Katzenmacher e Teatro – Danza Xe. Tra le iniziative del programma torna “Un sogno su tre dita”, la rassegna di teatro per l’infanzia giunta alla sua 14° edizione, a cui si aggiunge, da quest’anno, una nuova formula di abbonamento riservata ai giovani, che sempre più numerosi si avvicinano al mondo del teatro. La stagione teatrale 2007-2008 del Teatro Niccolini è promossa dal Comune di San Casciano e dalla Fondazione Toscana Spettacolo, storica partner del comune, con il contributo della Banca del Chianti Fiorentino e dell’Unicoop Firenze. Per info e abbonamenti: 0558290146, segreteria@teatroniccolini.it

di Alessia Vidili