Home > Webzine > Ci desinò l'abate. Ospiti e cucina nel monastero di Santa Trinita
lunedì 11 novembre 2019

Ci desinò l'abate. Ospiti e cucina nel monastero di Santa Trinita

14-01-2003
Ci desinò l'abate. Ospiti e cucina nel monastero di Santa Trinita. Firenze, 1360-1363 di Francesca Zazzeri (Società Editrice Fiorentina). Il lettore ha a disposizione con questo libro un corposo testo in volgare, capace di illustrare aspetti significativi dell'alimentazione nella Firenze medievale. Si tratta di un "libro di conti" redatto da don Lorenzo di Guidotto Martini, camarlingo del monastero di Santa Tinita, che fu luogo, fra il 1360 e il 1363, di importanti incontri e di mediazioni tra illustri personaggi della città. E' precisa l' indicazione degli ospiti e del tipo di pietanza per la quale erano stati acquistati gli ingredienti.