Home > Webzine > Leggere per non dimenticare
venerdì 22 novembre 2019

Leggere per non dimenticare

14-01-2003

3 dicembre 2003 – ELENA GIANINI BELOTTI
Prima della quiete. Storia di Italia Donati (Rizzoli, 2003)
Un appassionato romanzo fedele alla vicenda realmente accaduta a una giovane maestra nelle campagne toscane di fine Ottocento che lotta per la sua identità: la storia di una persecuzione, di un lungo e dolente addio alle ragioni della vita.
Notizie biobibliografiche

Giovedì - 4 dicembre 2003 - UMBERTO GALIMBERTI
I vizi capitali e i nuovi vizi (Feltrinelli, 2003)
I vizi capitali e una sequenza di nuovi vizi, tendenze collettive che scambiano per valori della modernità quegli aspetti che sono solo i suoi disastrosi inconvenienti.
Notizie biobibliografiche

10 dicembre 2003 - ERRI DE LUCA
Il contrario di uno (Feltrinelli, 2003)
Diciotto racconti e un poemetto in versi, una sorta di partitura musicale per narrare che la vita contraddice la matematica perché, appunto, due non è il doppio ma il contrario di uno, della sua solitudine.
Notizie biobibliografiche

17 dicembre 2003 LAURA BARILE
Il resto manca storie mediterranee (Aragno, 2003)
Cinque storie collegate dalla distanza. Distanza nello spazio e distanza nel tempo, dalla memoria delle persecuzioni fino ai miti mediterranei che si ripropongono intatti in ogni vicenda umana.
Notizie biobibliografiche

Venerdì- 9 gennaio 2004 ROBERTO SPEZIALE-BAGLIACCA
Freud messo a fuoco. Passando dai padri alle madri
(Bollati Boringhieri, 2002)
Il padre della psicoanalisi “messo a fuoco”: una nuova lettura dei rapporti del “complesso materno” di Freud in uno stretto intreccio tra biografia e storia delle idee.

Lunedì- 12 gennaio 2004 - ANNA MARIA CARPI
Il principe scarlatto (La Tartaruga edizioni, 2002)
Una rara e partecipe testimonianza delle speranze, i sogni, gli errori e le conquiste che hanno segnato la vita di una donna alla ricerca di una difficile autonomia

14 gennaio 2004 - Immagini e racconti dalla Grecia a oggi:
MAURIZIO BETTINI - CARLO BRILLANTE
Il mito di Elena (Einaudi, 2002)
MAURIZIO BETTINI - EZIO PELLIZER
Il mito di Narciso (Einaudi, 2003)
I due libri dimostrano come il mito sia un dispositivo simbolico aperto a continue reinterpretazioni, in una metamorfosi infinita tra racconto e immagini.
Notizie biobibliografiche

21 gennaio 2004 - PAOLO RUMIZ
E’ oriente (Feltrinelli, 2003)
Il libro raccoglie un lungo viaggio del giornalista-scrittore nei paesaggi di un’Europa che non c’è più, nella convinzione che l’Oriente perduto nei reticolati dell’Est sia il vero interlocutore.

Martedì- 27 gennaio 2004 - Giornata della Memoria: FRANCESCA SLOVIN
In principio… Dove affondano le radici d’Israele (Marsilio, 2003)
Una storia d’amore: l’amore per la terra e l’amore di una terra, la Terra d’Israele. La storia di una patria perduta e ritrovata ripercorsa con passione e precisione attraverso vicende collettive e individuali.

Venerdì- 30 gennaio 2004 - IRENE BIGNARDI
Le piccole utopie (Feltrinelli, 2003)
Sette viaggi attraverso alcune idee del Novecento intrapresi in un diverso mondo possibile: piccole utopie o sogni collettivi che in qualche modo hanno avuto la forza di realizzarsi.

4 febbraio 2004 NATALIA MARINO - EMANUELE VALERIO MARINO
L’Ovra a Cinecittà. Spioni, delatori, trame nella Città del Cinema
(Bollati Boringhieri, 2003)
Anche nel mondo del cinema si infiltrarono le spie del regime: intellettuali, sceneggiatori, giornalisti, attori, oggetto delle attenzioni poliziesche, dalle accuse di complotti alle segnalazioni di comportamenti non conformi o censurabili per scrupolo moralistico.

11 febbraio 2004 – BIANCA STANCANELLI
A testa alta. Don Giuseppe Puglisi storia di un eroe solitario (Einaudi, 2003)
La solitudine, raccontata con appassionata meticolosità e rara efficacia letteraria, di un prete dal grande cuore deciso a dare un’anima a un quartiere che un’anima non l’ha mai avuta, un quartiere dove è già un atto di sfida camminare a testa alta.

Lunedì- 16 febbraio 2004 GOSTANZA DA LIBBIANO di PAOLO BENVENUTI a cura di LAURA CARETTI (Edizioni ETS, 2000)
GOSTANZA la strega di San Miniato a cura di FRANCO CARDINI (Laterza, 1989)
Nell’anno 1594 una contadina sessantenne, guaritrice di mestiere, viene accusata di stregoneria. Piegata da ripetute torture, cessa di proclamare la sua innocenza per entrare nel personaggio della strega scatenandosi nelle fantasie più fervide e ammaliando i suoi inquisitori.

18 febbraio 2004 – STEFANO ALLIEVI
Islam italiano.Viaggio nella seconda religione del paese (Einaudi, 2003)
Spaziando continuamente tra la storia e l’attualità l’autore, profondo conoscitore dell’Islam europeo, ci offre lo spaccato di una realtà pochissimo conosciuta, ma che pure sta cambiando il volto delle nostre città.


Lunedì- 23 febbraio 2004 - ANTONIO PASCALE
Due libri che fondono la vena civile e la tensione morale con la ricchissima fantasia narrativa: La città distratta (Einaudi, 2002)
Caserta come rivelazione del Sud, ma anche dell’Italia intera nei vuoti di una memoria rarefatta e vacante che paiono renderla immune dalle proprie incongruenze, dalle proprie fratture urbanistiche e sociali.
La manutenzione degli affetti (Einaudi, 2003)
Nel disagio quotidiano un ceto medio distratto, alle prese con i cambiamenti della società e i privatissimi scacchi individuali in sette racconti intrecciati a declinare con malinconica ironia gli irreparabili codici del vivere.


25 febbraio 2004 – EDOARDO BONCINELLI
Tempo delle cose, tempo della vita, tempo dell’anima (Laterza, 2003)
Lo scienziato affronta il tema del tempo, in tre prospettive o situazioni esistenziali diverse: il tempo delle cose dal punto di vista della fisica, il tempo della vita dal punto di vista della biologia, il tempo dell’anima dal punto di vista della nostra interiorità.

Lunedì- 1 marzo 2004 – PAOLO ROSSI
I segni del tempo. Storia della Terra e storia delle nazioni da Hooke a Vico (Feltrinelli, 2003)
La “scoperta del tempo” nelle discussioni tra cosmologi, geologi, storici, eruditi, filosofi, tra Seicento e Illuminismo, Cartesio e Leibniz, d’Holbach e Voltaire. Da Mosé a Kuhn: un modello di storia della scienza.

3 marzo 2004 – AA.VV.
Dignità nel morire a cura di LUIGI MANCONI e ROBERTA DAMENO (Guerini Studio, 2003)
GIOVANNI FRANZONI La morte condivisa. Nuovi contesti per l’eutanasia (Edup, 2002)
I due libri affrontano, secondo diverse prospettive, temi cruciali, sia nel dibattito bioetico sia nella percezione sociale: quelli del rispetto della volontà del malato fino alla fine della vita, delle cure palliative e dell’eutanasia.

10 marzo 2004 - SERGIO GIVONE La storia del nulla (Laterza, 2003)
Il libro, che viene riproposto a quasi dieci anni dalla sua prima uscita, rappresenta un vero e proprio caso filosofico: l'autore vi si interroga sull'essenza del nichilismo e si chiede se questo fenomeno sia davvero il destino della nostra epoca.

Lunedì-15 marzo 2004 – GIANNI VATTIMO
Nichilismo e emancipazione. Etica, politica, diritto (Garzanti, 2003)
Un invito a pensare la politica, l’etica e la giustizia dopo il tramonto della metafisica e la fine delle ideologie, quando non sono più concepibili princìpi immutabili e diventa necessario costruire le leggi attraverso il consenso e la negoziazione.

17 marzo 2004 – EUGENIO BORGNA
Le intermittenze del cuore (Feltrinelli, 2003)
Soprassalti straordinari, momenti di rottura, cambiamenti, metamorfosi che aprono una prospettiva sfuggente e rivelatrice al di là del fruire irreversibile del tempo.

24 marzo 2004 – BRUNO FORTE
L’essenza del cristianesimo (Mondadori, 2002)
L’inquietudine che attraversa l’anima del cristiano di oggi interpretata dal famoso teologo, con la consueta penetrazione speculativa e la sapienza e l’autorevolezza di un classico.
La guerra e il silenzio di Dio. Commento teologico all’ora presente (Morcelliana, 2003)
Una raccolta di scritti, che hanno accompagnato il conflitto in Iraq, indica le categorie teologiche per tornare a parlare con il Padre.

Lunedì- 25 marzo 2004 – SALVATORE NATOLI
Cristianesimo di un non credente (Qiqayon, 2002)
In un breviario laico, il filosofo si interroga sul tema del credere e del non credere: l’etica del finito, della responsabilità e del legame con l’altro nega l’infinito ma nega l’illusione di poter dominare tutto…

31 marzo 2004 – ANNA TONELLI
Politica e amore. Storia dell’educazione ai sentimenti nell’Italia contemporanea (Il Mulino, 2003)
In politica la parola amore è stata per molto tempo un tabù. Il libro in questione è un viaggio alla scoperta di come la cultura cattolica e la cultura laica abbiano costruito per i partiti una morale funzionale anche ai fini politici.

7 aprile 2004 – Saloncino, Teatro della Pergola Omaggio a FEDERIGO TOZZI
Nel paese di mio padre
Testo scenico tozziano di MARCO MARCHI
Musiche per violoncello di Paul Hindemith
Voce recitante: MARIA CASSI
Violoncello: VALERIA BRUNELLI
Al cuore della poetica di Tozzi, uno dei massimi esponenti della letteratura italiana del Novecento: il conflittuale rapporto con quel dispotico, «padre-padrone» che è insieme il Dio di Tozzi e il cangiante, imprendibile «altro io» di una psicologia del profondo modernamente indagata.
Nell’occasione saranno presentate Le novelle di Federigo Tozzi, a cura di Glauco Tozzi con un saggio introduttivo di Luigi Baldacci (Rizzoli, 2003)

14 aprile 2004 – ALBERTO CAIRO
Storie da Kabul Fotografie di Sebastião Salgado (Einaudi, 2003)
L’autore, che dal 1990 vive e lavora a Kabul per la Croce Rossa Internazionale, condividendo le piccole e toccanti storie di un popolo dilaniato, racconta quello che ha visto e vissuto, da spettatore e testimone di esistenze, tristi e anche felici.

21 aprile 2004 – MARIA PACE OTTIERI
Quando sei nato non puoi più nasconderti.
Viaggio nel popolo sommerso (Nottetempo, 2003)
Una straordinaria cronaca della vita rasoterra del popolo sommerso dei clandestini, che ci porta a conoscere un mondo di cui vediamo solo la crosta emersa, e sul quale, nel quale, camminiamo ignari.

Venerdì- 23 aprile 2004 – ERRI DE LUCA
L’ultimo viaggio di Sinbad (Einaudi, 2003)
Questo testo teatrale narra un viaggio dei “clandestini d’Europa”, individui senza più nulla da perdere, in fuga verso un miraggio, nelle mani di un capitano che del mare ha visto ogni tempesta e ogni bellezza.

Lunedì- 26 aprile 2004 – ROSITA COPIOLI
La previsione dei sogni (Medusa, 2003)
Protettori del sonno, i sogni “prevedono”: ossia vedono in profondità, attraverso il tempo e lo spazio. Lontani da essere scorie della vita diurna i sogni sono affini alla visione e all’intuizione metafisica.

28 aprile 2004 – UMBERTO CURI
La forza dello sguardo. Vedere e potere fra Platone e Foucault (Bollati Boringhieri, 2004)
Il libro descrive un percorso originale e affascinante, analizzando le forme diverse nelle quali si esprime il potere che è racchiuso nella capacità di vedere, soprattutto quando essa è connessa alla possibilità di sottrarsi allo sguardo.

5 maggio 2004 – LUCIANO BERTI, PIERANDREA LUSSANA, GRAZIELLA MAGHERINI
Richiamandoci il Caravaggio felice. L’apoteosi contemporanea e quella odierna. (Ed. Nicomp L. E., 2003)
Una rilettura coinvolgente che, attraverso la sonda della psicoanalisi ci fa risalire all’artista dal suo primo e luminoso periodo giovanile.
PINO DI SILVESTRO La fuga e la sosta (Rizzoli, 2003)
Un Caravaggio stanco, devastato, in preda ad accensioni di “sfinimento estatico” e di “allucinato stordimento” in un forte romanzo di attenta documentazione e di fervida invenzione.

Lunedì- 10 maggio 2004 – MARIO CAVATORE
Il seminatore (Einaudi, 2004)
Un romanzo che è una risposta silenziosa e epica a uno dei tanti orrori consumati nella storia: la politica eugenetica che in Svizzera, nel 1939, si concretizzò soprattutto nella persecuzione agli zingari.

12 maggio 2004 – EUGENIO BORGNA
Volto senza fine. Follia, malinconia, il corpo, il volto. (Le Lettere, 2004)
Una trattazione, sulle grandi tematiche esistenziali, con riferimenti all'arte e agli scritti degli artisti. Un contributo originale di una delle figure più significative nell'ambito della psichiatria alla riflessione sulla creatività artistica.

Lunedì- 17 maggio 2004 – MAURIZIO BETTINI
Le coccinelle di Redrun (Einaudi, 2004)
Un luogo fantastico tra Polonia Lituania e Sassonia, un tempo indefinito, un regno dominato da uno strano tiranno, che, sorridendo, tiene lo stato sotto il suo controllo affaristico.

19 maggio 2004 Incontro con: IL ROMANZO a cura di FRANCO MORETTI (Einaudi, 2003)
Un'opera collettiva che vuole reinterpretare il romanzo dal punto di osservazione del mondo di oggi, e il mondo di oggi alla luce della lunga avventura del romanzo: un affresco che si rivela sorprendente ritratto inedito dell'uomo contemporaneo.