Home > Webzine > La danza di un ''Senza memoria''
venerdì 22 novembre 2019

La danza di un ''Senza memoria''

22-01-2008
Uno studio sul non-rapporto tra un padre senza memoria e una figlia che si attiva per afferrarla e mantenerla in vita. La constatazione dell'impossibilità di condividere qualsiasi vissuto precedente ed il vuoto che ne deriva. La ricerca di un dialogo attraverso gesti comuni, ripetitivi. La costruzione continua di ponti verso il ricordo. E' "Senza memoria", performance di Teatrodanza con Sisina Augusta e Lorenzo Pagani, in programma dal 29 febbraio al 1 marzo al Teatro Everest di Firenze (v. Volterrana 4b). La coreografa trae spunto per la performance dal percorso doloroso intrapreso durante la malattia del padre malato di alzheimer. Ne nasce uno scorcio comune a quanti si trovano di fronte a questo problema. Le parole del padre che le dice un giorno: "Ho il deserto nella mente" suggeriscono paralleli e suggestioni tra due ricordi dei danzatori in scena in una dissertazione coreografica sottolineata dall'installazione dinamica di Alessandra Damato. Un dialogo di ricerca, con movimenti spezzati sempre incerti tra il ricordare e il dimenticare, che conduce ad una riflessione ma anche ad un momento di sollievo e speranza.