Home > Webzine > Mostre: Le ''Visioni Sommerse'' di Dario Ballantini
giovedì 21 novembre 2019

Mostre: Le ''Visioni Sommerse'' di Dario Ballantini

11-02-2008
E' conosciuto soprattutto per le sue imitazioni. Ma è anche un pittore: è Dario Ballantini - alias Valentino o Luca Cordero di Montezemolo di "Stricia la Notizia" - che coltiva da oltre vent’anni una forte passione per le arti figurative. Uno stile fatto di disegno deciso, figure umane schiacciate, triturate e confuse, eppure dalla grande forza espressiva - un tratto che trova ispirazione nell’inquietudine di Sironi, nel gesto violento di Basquiat e nei volumi di Picasso. Dal 21 febbraio al 19 aprile le sue opere vengono esposte a Firenze, presso La Galleria del Palazzo a Firenze (Palazzo Coveri, Lungarno Guicciardini 19), in una mostra dal titolo "Visioni Sommerse": figure umane destrutturate, con qualche elemento isolato che fluttua nella composizione - un occhio, una mano, un piede, un orecchio, una bocca. Un mondo febbrile ad alta velocità dove l’angoscia si fa metropolitana e investe la città e ne deforma i simboli più amati e odiati: ciminiere, corsie autostradali, case, involucri senz’anima che sopravvivono al mutare della vita. È la città del disincanto, frenetica, allucinata, ipertecnologica su cui incombe un occhio spettrale. La mostra sarà inaugurata giovedì 21 febbraio alle ore 18.30 alla presenza dell'artista, quindi sarà visitabile con orario 11-13 e 15,30-19.30 da martedì a sabato. Ingresso libero.