Home > Webzine > Settimelli racconta le canzoni del '68
lunedì 26 ottobre 2020

Settimelli racconta le canzoni del '68

28-02-2008
Un viaggio nell'epopea del '68 in compagnia di personaggi come Fidel Castro, il poeta spagnolo Raphael Alberti, il compositore greco Mikis Theodorakis, gli Inti Illimani, i familiari del Che, un giovane Walter Veltroni, o  l'attuale presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano. E' "Il '68 cantato (e altre stagioni)" di Leonardo Settimelli: un libro che ci racconta come in quegli anni, da Roma a Berlino, dagli Stati Uniti a Cuba, le canzoni divennero la lingua universale della rivolta contro la guerra, lo sfruttamento e la fame. Fu una rivoluzione suonata a colpi di chitarra, da tanti eskimo, una rivoluzione che da un lato pescava a piene mani nella tradizione popolare, dall'altra reinventava la canzone stessa, e i sogni di una generazione. Protagonista del suo tempo Settimelli si propone narratore di eventi anche storici, prima operaio in una fabbrica di gomma, è diventato poi giornalista all'Unità e negli anni Sessanta si trasferì a Roma, dove fondò il Canzoniere Internazionale, gruppo di folk-revival e canzone politica.