Home > Webzine > Fagin l'ebreo
venerdì 30 ottobre 2020

Fagin l'ebreo

15-05-2008
Will Eisner (1917-2005) è ritenuto il maestro del fumetto moderno e uno dei maggiori autori di tutti i tempi. Tra gli innumerevoli personaggi da lui creati si ricordano The Spirit, John Law, Lady Luck, Mr. Mystic, Uncle Sam, Blackhawk, Sheena. È autore di importanti graphic novels, tra cui il pionieristico Contratto con Dio (1978), che lo conferma innovatore indiscusso del linguaggio a fumetti. Il suo ultimo lavoro sarà presentato alla Edison venerdì 16 maggio alle 18,30 con il curatore dell'edizione italiana Andrea Plazzi. Con "Fagin l'Ebreo" Will Eisner ci offre una rilettura di Oliver Twist dal punto di vista di Fagin, e ci fa conoscere sotto nuova luce e con inedita profondità uno dei personaggi più malfamati della storia della letteratura. Eisner dimostra ancora una volta di essere non soltanto un maestro nell'arte del racconto a fumetti, ma anche un acuto critico letterario e un attento osservatore della società. Nell'arco di settant'anni, per tutta la sua carriera di artista, Eisner era diventato via via più insofferente agli stereotipi sugli ebrei, diffusi in maniera tenace in tanti classici della letteratura. Osservando le illustrazioni delle edizioni originali di Oliver Twist, aveva deciso che era giunto il momento di affrontare la realtà e raccontare quella parte della vita di Fagin che Charles Dickens aveva ignorato. Nel suo stile magistrale, Eisner raffigura il malvagio Fagin come un individuo complesso e tormentato, e attraverso la sua storia rappresenta la vita della comunità ashkenazita nella Londra dell'Ottocento: uno sguardo provocatorio sulla povertà, il pregiudizio e l'antisemitismo dell'epoca, una memorabile riflessione storica, una narrazione per immagini di rara forza evocativa. Appuntamento in piazza della Repubblica 27r 50123 Firenze 055213110 www.libreriaedison.it