Home > Webzine > “Dal Vate al Saltimbanco”: una mostra sulla Firenze dei circoli letterari
venerdì 15 novembre 2019

“Dal Vate al Saltimbanco”: una mostra sulla Firenze dei circoli letterari

12-09-2008
Un viaggio all’interno della Firenze letteraria, dei D’Annunzio e dei Palazzeschi, dei caffè e delle riviste che hanno fatto del capoluogo toscano una fucina di talenti letterari ed il fulcro della vita culturale italiana tra fine ‘800 e inizio ‘900. E’ quanto propone la mostra “Dal Vate al Saltimbanco. L’avventura della poesia a Firenze tra belle époque e avanguardie storiche”, promossa dal Centro di Studi «Aldo Palazzeschi» dell’Università di Firenze presso l’Archivio di Stato (viale Giovine Italia, 6 – Firenze) da lunedì 15 settembre (inaugurazione ore 16,30). Si tratta di un percorso tra documenti inediti, prime edizioni, manoscritti e foto che rievoca un clima culturale di particolare fervore, anche polemico. Al centro dell’esposizione il Vate D’Annunzio e il Saltimbanco Palazzeschi (così il poeta si definì), ma anche Saba, Rebora, Campana, Sbarbaro, Cardarelli, Jahier, Ungaretti, attori di un’avventura non solo letteraria. Un percorso che evidenzia come la stessa parola - “poesia” – potesse essere declinata in modo diverso e talvolta opposto dai diversi letterati: come memoria e culto per la classicità oppure estetizzante celebrazione della bellezza; come tormentata interrogazione di sé o gioco funambolico, frizzo e lazzo da clown.