Home > Webzine > Sport mortale: “Acido lattico”
martedì 31 marzo 2020

Sport mortale: “Acido lattico”

01-10-2008
Un noir sullo sport, ma anche una riflessione sullo strangolante agonismo dei nostri anni: tutto questo è molto di più è “Acido lattico”, il romanzo di Saverio Fattori che l’autore presenta venerdì 3 ottobre alle 21 presso la libreria Edison di Firenze (p.zza della Repubblica 27r). Al centro del romanzo la figura di Claudio Seregni, classe 1980 che racconta in prima persona la corsa come unico scudo verso il presente: razzista per terrore del diverso che odia in strada come in pista, una fidanzata annoiata e “accessoria”, ossessionato dal fallimento, passa le serate cercando in rete le promesse mancate dell’atletica leggera. Scova Clara, mancata promessa del mezzofondo, e decide di conoscerla. Ma Clara prima di incontrarlo si toglie la vita. Improvvisamente Claudio alza la testa e comincia a farsi domande mentre corre… Un noir che non risparmia dettagli sul doping, sulle tecniche e gli escamotages, sulla realtà più bieca senza giri di parole. Ma anche un romanzo sull’agonismo estremo, sull’individualismo degli ultimi venti anni che nello sport ha trovato varco e terreno fertile, lasciando spesso vittime sul campo.