Home > Webzine > Ripartire dai poveri
giovedì 14 novembre 2019

Ripartire dai poveri

17-10-2008
Presentato questa mattina, venerdì 17 ottobre, in occasione della Giornata Mondiale di Lotta alla Povertà l'ottavo rapporto curato dalla Caritas Italiana e dalla Fondazione Zancan su povertà ed esclusione sociale, che quest'anno ha come titolo "Ripartire dai poveri". Il rapporto propone una strategia di risposta all'interrogativo sollevato dalla precedente edizione: «Rassegnarsi alla povertà?». Partendo da un'analisi dell'attuale capacità di risposta del nostro sistema di welfare, in termini sia di spesa sia di tipologie di intervento, il volume individua gli strumenti utili per costruire un nuovo e concreto approccio al problema della povertà. I nodi da sciogliere sono molti, in un sistema che continua a privilegiare i trasferimenti monetari rispetto all'offerta di servizi e ad attribuire gli interventi di sostegno secondo criteri categoriali; un sistema privo di correlazione tra valutazione delle necessità e definizione delle risposte, con un uso inefficiente delle risorse, con disuguaglianze sempre crescenti. La scommessa consiste nel «ripartire dai poveri»: vale a dire applicare seriamente il principio di equità sociale e di universalismo selettivo, mettendo al centro degli interventi di sostegno le persone più fragili. Offrire risposte adeguate a chi ha bisogno senza aumentare la spesa complessiva per la protezione sociale è una sfida possibile, se i centri di responsabilità interessati - istituzionali e sociali - sapranno affrontare il problema in termini di autentica collaborazione. Di fronte a questa sfida globale l’obiettivo sarà anche quello di portare, partendo da un’analisi dei dati raccolti presso i Centri d’Ascolto della Caritas, un contributo locale alla riflessione sul tema della povertà a Firenze.