Home > Webzine > La politica del coniglio
giovedì 22 ottobre 2020

La politica del coniglio

03-11-2008
Come fa un coniglio a cavarsela nella foresta? Con la prudenza. È l’animale più prudente del mondo e ciò lo rende invulnerabile. È questa la filosofia che ha ispirato Antonio Giusti nello scrivere la prima storia di questo volume (La politica del Coniglio, Casa editrice Le Lettere) storia che non tratta di conigli bensì di un bizzarro individuo che porta sfortuna a chiunque si imbatta in lui e gli si metta contro. I racconti lunghi e brevi di questa raccolta sono quattordici, alcuni frutto della fantasia dell’autore, altri cronache di avvenimenti reali. La prudenza, lo stare immobili di fronte al pericolo, e la fuga del coniglio diventano, nello snodarsi dei racconti, una virtù decantata da un narratore che riesce a fare di tutto ciò una caratteristica del ‘maschile’. Questo coniglio ‘maschilista’ è la sorpresa finale del libro: l’uomo attento e amoroso, l’amante appassionato e attento rivela il suo volto noir, in una lunga storia di amore e morte con finale a sorpresa. Il libro verrà presentato domenica 9 novembre alle 18,30 alla libreria Edison.