Home > Webzine > La nave dei folli
mercoledì 20 novembre 2019

La nave dei folli

02-12-2008
A San Salvi città aperta Giovedì 4 dicembre alle ore 17,30 verrà presentato il libro Corrispondenza negata. Epistolario della nave dei folli (1884-1974). Corrispondenza negata raccoglie decine di lettere, archiviate nelle cartelle cliniche e mai spedite, scritte da "matti" rinchiusi in un periodo compreso fra il 1889 e il 1974. Selezionate fra migliaia come le più significative, trascritte e idealmente divise in due periodi (prima e dopo il fascismo) da medici "dissidenti", sono lettere che raccontano riflessioni, fantasie, sogni, desideri, permettendo di avvicinarsi alla malattia mentale con occhi diversi, in grado di cogliere i lati umani, creativi e affettivi con profonda empatia e spesso senza pregiudizi: c'è un cantante lirico che vorrebbe ancora un palcoscenico su cui esibirsi, il ferroviere pentito di aver denunciato una truffa, una matta che parlando della libertà, dice: "...non c'è uomo che non ami la libertà, ma gli ideali cambiano da individuo a individuo; il prepotente interpreta la libertà come un diritto personale imponendo anche con la forza e con la violenza leggi al proprio simile. Il giusto desidera che tutti gli uomini possono essere liberi in quanto vede la libertà come un dono meraviglioso e di questo dono spontaneo della natura tutti ne godono." All'incontro di San Salvi partecipano lo psichiatra Annibale Fanali, Ivo Gabellieri (già sindaco di Volterra) e Concetta Pelllicanò, moglie di Carmelo.