Home > Webzine > ''Strani Umori II'' al Teatro Della Limonaia di Sesto Fiorentino
mercoledì 20 novembre 2019

''Strani Umori II'' al Teatro Della Limonaia di Sesto Fiorentino

08-04-2010
Da giovedì 8 fino a domenica 18 aprile al Teatro Della Limonaia di Sesto Fiorentino sarà in scena lo spettacolo "Strani Umori II" di e con Silvia Guidi e Dimitri Milopulos. La vita è invasa di "giochi". Di tutti i tipi. Certe volte si vince, altre si perde. Dipende dai giochi. Dipende anche dai giocatori. E non sempre ci viene data la possibilità di scegliere. Spesso ci troviamo a far parte di "giochi" – inganni altrui senza neanche rendercene conto. E poi ci ritroviamo davanti alle logiche conseguenze. Perché quelle ci sono sempre. Nel bene e nel male. Ma cosa succede quando, giocando, la situazione ci sfugge di mano? Quando il rispetto e l’amore per l’essere umano si fa da parte, dando spazio alla crudeltà e alla malvagità con la soddisfazione dei propri vizi e perversioni come unico scopo? Cosa succede quando l’essere umano si priva della propria dignità e si perde nei meandri di una mente malata e crudele? Quale è il confine che non andrebbe mai sorpassato? Quale è il meccanismo che ci fa sprofondare, anima e corpo, in queste “relazioni pericolose” piene di strani umori?!. Il primo “episodio” di Strani Umori, che aveva affrontato in maniera esplicita il sesso e l’erotismo, è andato in scena nel 2007 ed ha riscosso un enorme successo. Da allora, anche in virtù di “strane” ed inaspettate richieste arrivate da moltissime persone che videro lo spettacolo, si è deciso di rimettere in gioco i due personaggi proponendo un secondo “episodio”. Il progetto Strani Umori nasce infatti nel 2006, fuori scena, dalla volontà dei due artisti e collaboratori di vecchia data, di creare nuove dinamiche d’incontro artistico, osare apertamente - in un’epoca come la nostra - a pronunciarsi in “political NON correct” affrontando il rischio che questo comporta, ed in particolar modo spogliandosi da ogni teatralità. I due si mettono in gioco in un confronto diretto, più come persone che come attori; ad un passo dal pubblico si incontrano, si studiano, si confrontano, volendo osare, andare oltre. Vedere che cosa succede quando si superano i limiti, quando si apre l’ultima porta di un ipotetico Barbablù, quando si oltrepassa il confine non valicabile della personalità altrui… Quando non ci sono più barriere di dignità o di vergogna. Per informazioni: www.teatrodellalimonaia.it