Home > Webzine > ''Sensi in in Migrazione'', all’Affratellamento in scena la musica africana
giovedì 14 novembre 2019

''Sensi in in Migrazione'', all’Affratellamento in scena la musica africana

21-05-2010
Venerdì 21 maggio, protagonista l’Africa per la terza giornata del festival multietnico “Sensi in Migrazione” al Teatro dell’Affratellamento (via Orsini 73) di Firenze, organizzato dall’associazione “Cultcube” e dall’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Firenze. Si parte alle ore 20.00 con la cena africana, organizzata in collaborazione con Coop Firenze e la Federazione Africana in Toscana (Fat), che sarà accompagnata dalla proiezione dei documentari del progetto Coop Firenze “Noi con gli altri” del regista Federico Bondi. La cena sarà accompagnata da danze etniche. A seguire (ore 22.00) il concerto del quartetto “Griot Dembelé” con la voce di Brahima Dembelé che nasce nel 1970 in una regione al confine fra la Costa d’Avorio e il Burkina Faso. A Firenze dal 1993, nel 2009 fonda questo gruppo che basa il repertorio su canzoni originali composte dallo stesso Dembelé, con la collaborazione, per gli arrangiamenti, di Alessandro Di Puccio e Ferdinando Oivieri. Il festival prosegue fino al 22 maggio al teatro dell’Affratellamento in via Orsini. Ogni serata sarà articolata partendo dalla conoscenza delle varie aree geografiche (chiude con l’Europa dell’Est il 22 maggio). Durante le quattro giornate del festival sarà presentato il progetto “Pane” di Angela Nocentini e Gaetano Cunsolo con Pietro Gaglianò, che segna la prima traccia di una geografia alimentare nel mondo dell’arte contemporanea. Per informazioni: www.cultcube.it