Home > Webzine > ''La fabbrica degli Uffizi. Indagini e ritrovamenti'' a cura di G. Pappagallo
giovedì 14 novembre 2019

''La fabbrica degli Uffizi. Indagini e ritrovamenti'' a cura di G. Pappagallo

30-05-2011
Lunedì 30 maggio 2011 alle ore ore 17.00 presso la Biblioteca Magliabechiana (Galleria degli Uffizi) si terrà la presentazione del libro "La fabbrica degli Uffizi. Indagini e ritrovamenti" a cura di Giorgio Elio Pappagallo. In questo volume sono illustrati i risultati delle prime indagini condotte sulla monumentale fabbrica vasariana negli anni 2007-2009, in occasione dei lavori di restauro e ampliamento della Galleria degli Uffizi. Il cantiere è stato l’occasione preziosa, forse unica, per raccogliere e studiare un materiale documentario di grande interesse che sorprende innanzitutto per la quantità e qualità dei reperti e delle evidenze archeologiche rinvenute in aree circoscritte della fabbrica, come per la ricca schedatura delle apparecchiature murarie, dei materiali e delle tecniche costruttive. Gli accurati scavi archeologici condotti sul sito, unitamente alle indagini iconografiche e storiografiche, hanno consentito di portare significativi elementi di novità allo studio della fabbrica vasariana e delle trasformazioni urbanistiche di tutta l’area urbana tra piazza dei Priori e il fiume, fino all’assetto definitivo dato dal Vasari. Ma l’interesse di quanto emerso investe anche aspetti più generali, attinenti alla storia civile e istituzionale della città di Firenze. In particolare: un vasto catalogo di reperti ceramici antichi, medievali e rinascimentali, con una ricca varietà di maioliche della manifattura di Montelupo Fiorentino; 240 manoscritti (frammenti di codici e di quaderni in pergamena o in carta bombicina) che coprono un arco cronologico compreso tra la seconda metà del XIV secolo e il terzo quarto dell’Ottocento recuperati, con ogni cautela, nel materiale di riempimento delle volte e nelle intercapedini dei solai. Anche le analisi antropologiche condotte sui numerosi resti di sepolture tardo-antiche e altomedievali, emerse nell’area di levante degli Uffizi, hanno permesso di acquisire dati fondamentali per la conoscenza delle condizioni sanitarie e lavorative presenti allora nella comunità fiorentina. Materiale che attiene dunque a discipline e interessi diversi, raccolto in un volume dedicato alla grande fabbrica degli Uffizi, della quale lo stesso Vasari scrisse “non ho mai fatto murare altra cosa più difficile né più pericolosa, per essere fondata in sul fiume, e quasi in aria”. Presenterà: Paola Grifoni (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Bologna, Modena e Reggio Emilia). Interverranno: oltre gli autori, Luigi Malnati (Direttore generale alle Antichità), Mario Lolli Ghetti (Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana, Antonio Paolucci (Direttore dei Musei Vaticani).