Home > Webzine > ''Lunga notte postmoderna'' per ricordare Pier Vittorio Tondelli alle Murate
lunedì 18 novembre 2019

''Lunga notte postmoderna'' per ricordare Pier Vittorio Tondelli alle Murate

29-07-2011

Nell'ambito dell'Estate Fiorentina 2011, la compagnia Teatri d'Imbarco presenta con il contributo del Comune di Firenze "Lunga notte postmoderna", due serate dedicate alla memoria dello scrittore Pier Vittorio Tondelli e alla Firenze degli anni '80.
Venerdì 29 luglio alle 21.30 Teatri di Vita mette in scena "Biglietti da Camere separate" alle Murate. Con Andrea Adriatico alla regia e Maurizio Patella in Camera 1 e Mariano Arenella in Camera 2, lo spettacolo narra la storia di Leo, la storia di una possibile vita tra le tante dove la solitudine diventa una scomodità perché impone il pensiero, e lo riversa su biglietti agli amici in un momento dell'esistere davanti alla morte per una malattia, che è metafora di un'epoca. Un racconto dal mondo di Tondelli, un mondo stretto in camere, in città, in esistenze separate dall'infinito.
Sabato 30 luglio va in scena "Ombre dell'estate", sempre alle Murate alle 21.30. È un flashback sulle spiagge del noir "Rimini" di Tondelli, diretto da Nicola Zavagli. Voci, suoni, apparizioni da quella Riviera dipinta come la California di Chandler. Un romanzo che divenne cult ed era forse solo kitsch, coi suoi dialoghi recitati sulle cadenze del doppiaggese. Un affresco che era tutto un brulicare di storie, dove si inseguivano giornalisti di provincia, antiquarie berlinesi, sassofonisti in cerca d'amore, lungo le notti di una west coast che terminava all'alba nella solitudine di una camera d'albergo.
Per informazioni: www.lemurate.comune.fi.it