Home > Webzine > ''Storia dell’arte della cartapesta. La tecnica universale'' di Ezio Flammia
martedì 19 novembre 2019

''Storia dell’arte della cartapesta. La tecnica universale'' di Ezio Flammia

02-12-2011
Venerdì 2 dicembre 2011 alle ore 17.30 al Nardini Bookstore Le Murate (via delle Vecchie Carceri) sarà presentato il libro "Storia dell’arte della cartapesta. La tecnica universale" di Ezio Flammia. Il volume è il primo interamente dedicato allo studio dell’arte della cartapesta, un’espressione artistica che può essere definita un’eccellenza della cultura italiana, frutto dello sperimentalismo rinascimentale. Lo studio ha inizio dall’esposizione delle prime produzioni di cartapesta nelle botteghe toscane (senesi e fiorentine del Quattrocento) e termina con l’analisi di quest’arte nella nostra contemporaneità. Il testo, oltre ad esaminare le opere di cartapesta dei grandi maestri del passato come Jacopo della Quercia, Donatello, Antonio Rossellino, Benedetto da Maiano, Desiderio da Settignano, Jacopo Sansovino, Ferdinando Tacca, Beccafumi, Bernini, Algardi, Angelo Gabriello Piò, Sanmartino e altri, mette in luce un patrimonio demo antropologico straordinario ma quasi sconosciuto. Pochi sanno che la cartapesta fu utilizzata per migliorare l’acustica dei teatri, per costruire soffitti e mobili, per edificare ville e persino una chiesa e ancora per produrre giocattoli e utensili di ogni tipo come tazzine da caffè, bottoni. Per la sua economicità e duttilità materica, la cartapesta fu definita ‘La tecnica universale’. La cartapesta, sino alla fine dell’Ottocento, fu considerata la materia ideale per gli allestimenti teatrali e, ancor prima, per la preparazione degli ‘apparati effimeri’ delle feste barocche e per gli ‘apparati religiosi’ come il Corpus Domini, le macchine processionali, le Quarantore. Oggi la cartapesta potrebbe ritornare agli antichi splendori se si sfatassero gli arcaici pregiudizi sulla povertà della materia, oltretutto, potrebbe essere un’opportunità di scelta professionale per chiunque voglia intraprendere il percorso di quest’arte, ispirato dalle esperienze del passato.
Per informazioni: www.nardinibookstore.it