Home > Informazioni > Centri Giovani > Nidiaci, Gavinuppia e New Staz: efficientamento energetico nei centri giovani di Firenze
lunedì 15 agosto 2022

Nidiaci, Gavinuppia e New Staz: efficientamento energetico nei centri giovani di Firenze

20-07-2022
Centri giovani più accoglienti, innovativi e sostenibili grazie a 500 mila euro di interventi di efficientamento energetico. Via libera dalla giunta di Palazzo Vecchio al progetto esecutivo grazie a una delibera dell'assessore alle Politiche giovanili Cosimo Guccione e dell'assessore ai Lavori Pubblici Titta Meucci. Gli interventi sono finanziati dai fondi React-Eu nell'ambito del Pon Metro e riguardano tre centri giovani ubicati nei quartieri 1, 3 e 4, ovvero i Nidiaci in via dell'Ardiglione, Gavinuppia in via Gran Bretagna e New Staz in via Attavante. Prevedono isolamento termico e sostituzione degli infissi esterni, di generatori di calore e di corpi illuminanti con apparecchi a maggiore efficienza, con l'obiettivo di una maggiore sostenibilità e del contenimento dei consumi energetici ma anche di un complessivo ammodernamento degli immobili, in modo da rendere gli ambienti maggiormente confortevoli per la cittadinanza.

"Attraverso questi interventi di efficientamento energetico puntiamo a rendere sempre più accoglienti degli spazi che hanno un ruolo centrale per le giovani generazioni, vogliamo quindi ammodernarli per renderne ancora migliore la fruizione da parte della città. - ha sottolineato l'assessore alle Politiche Giovanili Cosimo Guccione – In questo modo vogliamo continuare a investire e a dimostrare quindi attenzione concreta a questi centri che sono molto frequentati e apprezzati.

"Con questi interventi tre Centri giovani saranno riqualificati e resi più attenti alla sostenibilità ambientale e al contenimento dei consumi energetici - ha detto l'assessore ai Lavori pubblici Elisabetta Meucci -, tema quest'ultimo che ci sta particolarmente a cuore in questo periodo storico difficile e delicato. Questi interventi, resi possibili grazie ai fondi React-Eu, dimostrano l'impegno della nostra amministrazione a investire le risorse europee nei tempi stabiliti, ovvero entro il 2023, pena la perdita. Per rispettare i tempi stretti dettati dall’Europa stiamo correndo contro il tempo affinché i lavori partano il prima possibile e i finanziamenti vengano spesi presto e bene, come dimostra questo progetto".

"I centri giovani sono luoghi sempre più importanti per la coesione sociale e la crescita delle nostre comunità, sono spazi di cultura e socialità fondamentali nell'ottica della prossimità. Ben vengano quindi questi interventi vocati al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale che li renderanno ancora più efficaci ed efficienti, accoglienti e fruibili", aggiungono i presidenti di quartiere 1, 3 e 4 Maurizio Sguanci, Serena Perini e Mirko Dormentoni.

Il progetto prevede fondamentalmente tre linee di intervento. Innanzitutto, il miglioramento della qualità degli involucri degli edifici mediante isolamento termico, da attuare attraverso la sostituzione degli infissi, la realizzazione di isolamenti esterni a cappotto, la realizzazione ove possibile di schermature solari, e più in generale la coibentazione delle strutture al fine di abbattere il fabbisogno energetico dei fabbricati, azioni dalle quali si prevede di ottenere una riduzione dei consumi del 20%. Poi, il miglioramento della qualità degli impianti termo-refrigeranti, da realizzare attraverso la sostituzione degli attuali generatori di calore con nuovi generatori caratterizzati da elevate prestazioni energetiche e il miglioramento della coibentazione. in modo di ridurre il fabbisogno di energia primaria, con una riduzione dei consumi prevista intorno al 15%. Infine, il miglioramento della qualità degli impianti elettrici, mediante la sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con nuovi corpi illuminati a “led”, in funzione della riduzione dei consumi energetici, attesa intorno al 10%.

Fonte: www.comune.fi.it (Ufficio Stampa)