Home > Portale Donna > News ed Eventi > #Metoo: "Anche io" di Maria Schrader in esclusiva allo Spazio Alfieri di Firenze
sabato 28 gennaio 2023

#Metoo: "Anche io" di Maria Schrader in esclusiva allo Spazio Alfieri di Firenze

19-01-2023
Il film sull'inchiesta che ha portato al caso Weinstein e alla ribalta del movimento #Metoo: "Anche io" arriva in esclusiva allo Spazio Alfieri di Firenze, in via dell'Ulivo 8, da giovedì 19 gennaio 2023 alle ore 18.30 e 21.15. Prodotto dai premi Oscar Brad Pitt, Dede Gardner e Jeremy Kleiner per Plan B Entertainment è tratto dal bestseller del New York Times "She Said: Breaking the Sexual Harassment Story That Helped Ignite a Movement".

Anche io (She said) di Maria Schrader è sulla vera storia delle due reporter del New York Times, che hanno vinto il Pulitzer Megan Twohey e Jodi Kantor che con la loro inchiesta hanno svelato gli abusi di Hollywood e spinto molte donne a denunciare fino ad arrivare al caso Weinstein. Un film giornalistico d'inchiesta al femminile su una realtà che era sotto gli occhi di tutti, ma nessuno voleva vedere. Di personaggi come Harvey Weinstein fino allora si parlava solo dell'aspetto pubblico e non certo di quello privato. Le due giornaliste, unite alle loro testimoni dalla complicità che nasceva dal fatto che anche l'editoria è un mondo dominato dagli uomini, sono interpretate dalle attrici Carey Mulligan e Zoe Kazan. Tratto dal libro che ricostruisce il caso che ha fatto salire alla ribalta il movimento #MeToo (edito in Italia da Vallardi). La regista e attrice tedesca Maria Schrader ha affermato di non aver voluto di proposito mostrare le violenze sessuali: "Con un tema cosi delicato fin dall'inizio ci siamo chiesti cosa fare. Poi abbiamo stabilito che non era giusto aggiungere violenza a violenza e poi non volevamo che l'attenzione si concentrasse anche solo per un momento sull'autore di queste violenze. Questo non sarebbe stato giusto, meglio - ha detto Schrader al festival di Torino presentando il film - lasciare spazio all'immaginazione di quello che era successo".

Per maggiori informazioni: www.spazioalfieri.it