Città di Firenze
Home > Portale Donna > News ed Eventi > Le Curandaie Firenze: presentazione del libro "La Portavoce" di Monica Sarsini
domenica 03 marzo 2024

Le Curandaie Firenze: presentazione del libro "La Portavoce" di Monica Sarsini

11-03-2023
Sabato 11 marzo 2023, alle ore 17.00, l'Associazione Le Curandaie ospita presso la sua sede in via Domenico Cirillo 2L la presentazione del libro "La Portavoce. Racconti delle detenute di Sollicciano" (Contrabbandiera Editrice) a cura della scrittrice e artista visiva fiorentina Monica Sarsini. L'antologia raccoglie i racconti che sono stati scritti nel tempo durante i corsi di scrittura creativa che la stessa curatrice tiene da anni nella biblioteca della sezione femminile del carcere di Sollicciano. Alla presentazione saranno presenti: l'autrice Monica Sarsini, Luciana Breggia, già magistrata presso il Tribunale di Firenze, Salvatore Tassinari, ex presidente dell'associazione Pantagruel. Adele Scuderi e Agnese Costagli leggeranno degli estratti del libro.

La portavoce del titolo è Cosetta, che si è presa, quasi senza volerlo, il compito di raccontare la sua storia e quella delle sue compagne di detenzione. La voce di Cosetta si fa coro, testimonianza della vita senza tempo e apparentemente senza speranza che si conduce all'interno di Sollicciano. Cosetta ascolta i racconti delle compagne, li ricorda, li raccoglie, ne annota alcune parti e restituisce loro vita con la sua scrittura sobria, attenta, precisa, empatica. Spesso si tratta di vite spezzate fin da subito, storie di abbandono, di violenza come unica alternativa, di ritratti intensi, a volte drammatici, di gesti estremi, di abusi che si fa fatica ad ascoltare. Ma la bellezza de La Portavoce è che in mezzo alle tragedie, passate e presenti, che lo "zoo di Sollicciano" propone quotidianamente, si leva anche potente una voce di speranza in un futuro e il desiderio di cambiare rotta rispetto a quella apparentemente ovvia dell'(auto)distruzione. Non solo racconti, quindi, ma importanti testimonianze di una realtà sconosciuta alla "gente comune", commoventi celebrazioni di donne "nate sbagliate", disturbate e disturbanti, fragili e bisognose d'amore, e che, come dice bene la stessa Monica Sarsini, "fanno una fatica spaventosa a sopravvivere".

L'Associazione Le Curandaie nasce al fine di attivare un circuito di iniziative culturali, economiche e sociali, valorizzando la ricchezza del tessuto sociale e aventi in particolare come protagoniste le donne e le donne-madri. Il proverbio scelto per sintetizzare le attività svolte, "A buona curandaia non mancò mai pietra", rappresenta la necessità di far acquisire o far riemergere le proprie competenze, spesso sottostimate o scarsamente utilizzate, per realizzarsi al meglio nella vita e quindi migliorarne la qualità, tessendo una rete che possa sostenere ogni donna nella fase del rientro al lavoro e nei primi passi di nuove esperienze.

Per maggiori informazioni: www.lecurandaie.it