Home > Portale Donna > News ed Eventi > Equivalenze. Il Cantiere delle Diversità
domenica 16 maggio 2021

Equivalenze. Il Cantiere delle Diversità

22-04-2021
Venerdì 21 Maggio 2021, in occasione della Giornata Mondiale della Diversità Culturale, prende il via Equivalenze - il Cantiere delle Diversità, promosso da Cooperativa Sociale Il Girasole, Cooperativa Sociale Cat, Cooperativa Sociale Barberi, Cooperativa sociale Arca e con il patrocinio del Comune di Firenze. Una rete di cooperative sociali, da anni attive sul territorio per favorire l’inclusione sociale di persone con svantaggio, che hanno unito esperienze e risorse per un progetto strategico, autentico e di confronto costruttivo che implementi una campagna di divulgazione permanente delle diversità come espressione di bellezza e ricchezza; tutto questo viene perseguito con azioni mirate nel tempo, a cominciare dalla prossimità, passando alla scuola, per arrivare infine a ogni individuo della comunità. Se desideriamo evitare la diffusione di pregiudizi, infatti, dobbiamo intervenire su ogni aspetto della formazione dell’individuo; a livello familiare, scolastico e sociale.

Diversità è una di quelle parole che sentiamo sempre più spesso, ma della quale spesso ci sfugge il reale significato e soprattutto il valore concreto e vero. Renderla visibile, fruibile, sperimentabile attraverso immagini, parole, laboratori, momenti di confronto e condivisione, è l’obiettivo del Cantiere della Diversità come ricchezza. Spesso, infatti, cogliamo la diversità come minaccia, la viviamo come ostacolo. Ci accostiamo alla diversità con sentimenti di sospetto, ansia, paura, facciamo diventare l’incontro, scontro. La diversità è, in altre parole, vissuta in chiave negativa, come una vera e propria minaccia della nostra identità. Ma il pregiudizio non è istintivo, non ci appartiene, spesso legato al nostro vissuto, molto più spesso è di matrice culturale, trova le radici nell’educazione familiare, trova nutrimento nell’ambiente sociale e si fortifica e si struttura nel “pensiero” della comunità in cui si vive. Ognuno di noi è diverso e unico nella sua diversità: vederla, riconoscerla, ci apre le porte a ciò che è a noi ignoto.

Il percorso propone di imparare a muovere diversamente lo sguardo al fine di sviluppare una maggiore coscienza empatica. 
Un viaggio esperienziale attraverso workshops, incontri tematici, momenti di condivisione e confronto sul tema dell’alterità. Si affronteranno temi quali stereotipi, disabilità, discriminazione di genere, isolamento, pregiudizio, emarginazione, con l’intento di educarci a guardare le cose da angolazioni diverse.

Obiettivi generali
- favorire l’incontro con la diversità presente nelle storie, nei vissuti delle persone e di conseguenza nella vita reale, favorendo la valorizzazione di tale diversità in quanto elemento centrale e vitale per la vita sociale;
- educare alla diversità come a una ricchezza, stimolare bambini, ragazzi e adulti a sperimentare l’incontro con l’Altro. Com-passione e altruismo portano ad accettare e tollerare l’altro, favorendo una reale comprensione anzichè un giudizio superficiale;
- favorire un clima di accoglienza e favorire l’inclusione sociale di soggetti deboli, abbattendo stereotipi e pregiudizi.

Obiettivi specifici
- coinvolgere e creare sinergie, creare una rete territoriale di soggetti che propongono laboratori esperienziali per sviluppare l’empatia e facilitare l’incontro con l'Altro diverso da noi;
- sensibilizzare le imprese sul tema della Diversity;
- coinvolgere le scuole per rinforzare l’autostima, l’intelligenza emotiva, l’empatia, la capacità di ascolto e di cura, al fine di formare un gruppo classe accogliente e inclusivo;
- creare occasioni di formazione, confronto e scambio tra addetti ai lavori, beneficiari e cittadinanza.

Attività
Verranno proposti laboratori esperienziali, dialoghi e momenti di condivisione sul tema delle diversità come ricchezza. Il filo conduttore sarà un percorso, un viaggio che porterà le persone a riconoscere le proprie emozioni di fronte a ciò che è diverso ed esprimerle in modo empatico, per arrivare ad aumentare la consapevolezza del ruolo delle parole, delle azioni, delle emozioni, nella costruzione della relazione con l’altro. Il format proposto si basa sull’Esperienza: fare esperienza di incontro con l’altro attraverso le arti espressive (musica, danza, teatro, ecc..). Gli strumenti utilizzati prevedono il coinvolgimento personale e la partecipazione attiva di ciascun partecipante: laboratori esperienziali con condivisione dei vissuti, giochi di ruolo ed esercizi con tecniche teatrali, letture/ascolto di  testimonianze, proiezione di filmati, danza, lavori individuali e di gruppo.

La giornata di venerdì 21 maggio proporrà una maratona web in cui saranno affrontati il tema della diversità, della lotta agli stereotipi e pregiudizi, con la finalità di creare comunità sempre più inclusivi e che sarà rivolta principalmente alle imprese. 

Giovedì 22 aprile, dalle 16.30 alle 18.30, ci sarà invece il primo appuntamento di incontro e confronto tra associazioni e soggetti del territorio sul tema dell'identità di genere, durante il quale sarà possibile presentare progetti o proposte in linea con la finalità di Equivalenze. 

Per partecipare alla riunione (su piattaforma Zoom): https://zoom.us/j/93911478978?pwd=alFUNkFnRTRtZnBMZVBHRXlpc3I1UT09