Home > Informazioni > Occasioni > Cluster Egocreanet: corso su “La Mente Quantica e la Geometria Sacra” alla Scuola ABC
lunedì 09 dicembre 2019

Cluster Egocreanet: corso su “La Mente Quantica e la Geometria Sacra” alla Scuola ABC

06-05-2019

I problemi generati dall’interpretazione ortodossa della meccanica quantistica mostrano che l’approccio meccanicistico, che tutt’ora condizione e limita la scienza, e che vedeva l’universo come una macchina inerte in cui i vari fenomeni diventano via via più nitidi allorché vengono frazionati in parti sempre più piccole, non rappresenta la vera chiave per comprendere le cose. Nemmeno l’arbitrario dualismo tra macro e micro cosmo non rappresenta la chiave per comprendere la vita. Ad un livello fondamentale, la natura si presenta come una complessa rete interconnessa di relazioni di energia ed informazione in un tutto indiviso, ove il fulcro della creativita della scienza e dell’arte contemporanea divengono la evoluzione della qualità e la genesi della forma, in un rinnovato quadro quadro paradigmatico.

I principi basati sulla sovrapposizione quantica di energia ed informazione (Entanglement) determinano una nuova consapevolezza interiore, che favorisce il potenziamento delle latenti capacita intuitive a sensibili della Mente Quantica delineando una visione olistica della vita pienamente compatibile con la scienza della qualità, delle forme organiche e dei processi di trasformazione creativa, riportandoci in nuova sintonia con la visione scientifica originariamente sviluppata da Leonardo de Vinci nel ‘500 .

Sulla base di queste considerazioni il Corso su “La Mente Quantica e la Geometria Sacra”, organizzato dal Cluster Egocreanet, sabato 1 e domenica 2 Giugno alla Scuola ABC di Firenze (Via dei Rustici, 9 - 2° Piano) si propone di ripristinare il potenziale cosciente della mente, oltre la limitata percezione della materia.

Per fare ciò è necessaria una strategia di riconversione delle conoscenze. Superando l’arbitrario dualismo tra soggetto ed oggetto della osservazione, si espande la sensibilità alla informazione dell’invisibile, cioè alla Ei (Energia di informazione) che genera una più completa “misura” dell’ordine strutturato della energia totale di un sistema di interazione ambientale. L’obiettivo del Cluster Egocreanet 2019 – promotore dell’iniziativa – è di stimolare un confronto scientifico e culturale orientato alla rimozione delle limitazioni cognitive, per approdare a livelli più evoluti di responsabilità consapevole e cosciente del disastro ambientale ed umano perpetrato dalla società della “produttività industriale”, espressione di un paradigma ormai pericoloso ed obsoleto.

Paradigma scientifico: insieme di successi (concetti, valori, idee, ecc...) condivisi da una comunità scientifica ed utilizzati da quella comunità per stabilire la validità di problemi e soluzioni. Thomas Kuhn, che ha introdotto il concetto negli anni ‘60, vede l’evoluzione della scienza caratterizzata da lunghi periodi di progresso graduale, della scienza per così dire “normale”, interrotti talvolta da rotture discontinue e rivoluzionarie che corrispondono a dei mutamenti di paradigma (cambiamenti paradigmatici).

Contributo di partecipazione: €200 (Membri Cluster Egocreanet: €150). Per chiunque si iscriva entro il 20.05.2019: quota ridotta a €100

Per maggiori informazioni: www.egocrea.net