Home > Informazioni > Occasioni > Ministero della Cultura: concorso "Generazioni creative – diventa autore"
mercoledì 21 aprile 2021

Ministero della Cultura: concorso "Generazioni creative – diventa autore"

08-04-2021
Il Ministero della Cultura presenta il concorso "Generazioni creative – diventa autore". Il concorso intende promuovere la conoscenza del diritto di autore e il rispetto dei diritti morali e patrimoniali degli autori e di coloro che concorrono alla realizzazione dei contenuti creativi. L’obiettivo principale, quindi, è sensibilizzare i più giovani al rispetto dei diritti di proprietà intellettuale facendoli diventare autori e trasformandoli in veri e propri titolari di tali diritti. Le opere vincitrici saranno pubblicate in sede di premiazione e registrate nel Registro pubblico generale delle opere protette dalla legge sul diritto d’autore.

Il concorso è riservato agli studenti della scuola secondaria di secondo grado (di seguito anche Partecipanti o Candidati) che abbiano compiuto 16 anni di età alla data di scadenza del concorso. Ciascuno studente potrà concorrere con una sola opera.

Sono ammesse al concorso opere dell’ingegno originali e inedite appartenenti ai seguenti generi:
- opere della letteratura, raccolta di poesia e racconti;
- opere musicali, comprese le opere drammatico-musicali e di pubblico spettacolo;
- opere delle arti figurative: scultura, pittura, disegno, incisione; disegni ed opere dell’architettura;
- opere cinematografiche, limitatamente al cortometraggio.

Ad ognuno dei vincitori sarà conferita dal MiC- Dgbic una pergamena e un “buono cultura” del valore di 500 euro da spendere esclusivamente per cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza. Le opere saranno pubblicate durante la Cerimonia di premiazione e successivamente registrate nel Registro, la cui tenuta è affidata al Servizio II della Dgbic.

La richiesta di partecipazione al concorso potrà avvenire esclusivamente compilando entro il 30 aprile 2021 il form disponibile online.

Per maggiori informazioni e partecipazione: www.generazioniconnesse.it