Home > Informazioni > Occasioni > Internet Festival 2021: conferenza online gratuita "Teatro in fuga (digitale)"
venerdì 22 ottobre 2021

Internet Festival 2021: conferenza online gratuita "Teatro in fuga (digitale)"

29-10-2021
Internet Festival torna anche quest'anno presentando la nuova edizione con un fitto calendario di appuntamenti che proseguiranno online fino a Dicembre. Venerdì 29 ottobre 2021, dalle ore 9.00 alle ore 10.30, si potrà assistere online alla conferenza gratuita "Teatro in fuga (digitale) - Oltre lo streaming c'è di più" organizzata da Giuseppe Andrea L'Abbate.

La pandemia ha chiuso i teatri, ci ha isolato e ci ha appesi al filo della tecnologia. Cosa abbiamo imparato? La tecnologia è opportunità oppure schiavitù? La vita è flusso da dare in streaming? Per rispondere a queste e altre domande è nato, dall'incontro dell'Associazione Teatro del Carretto con alcuni docenti di Informatica Umanistica dell'università di Pisa, un laboratorio a cui afferiscono studenti di diversi corsi di laurea. Il TED lab ha l'obiettivo di indagare e realizzare nuove forme di narrazione trasmediale applicabili al mondo del teatro. I prodotti, le narrazioni, le micro-drammaturgie, avranno anche lo scopo di avvicinare, con l'inganno se occorre, il pubblico ostile al teatro. Alla conferenza interverranno Giuseppe Andrea L'Abbate, Jonathan Bertolai, Daniela Diomede, Elisa Vanni.

La parola chiave di questa edizione dell'Internet Festival è Phygital, e indica la nuova dimensione, ibrida e connessa, dell'innovazione digitale. Phygital è un'espressione che fonde le parole inglesi physical ("fisico") e digital. Riassume l'unione di atomi e di bit, sintetizza la vicinanza tra mondo reale e mondo virtuale, ormai indissolubilmente fusi. È un paradigma utile per definire un ecosistema integrato dove fisico e digitale rappresentano due forme della stessa esperienza, dove un'unica fluida transizione consente l'interazione continua tra reale e digitale, tra essere umano e macchina. È un ecosistema complesso dove i mezzi (cellulare, oggetti IoT, tecnologia indossabile, ubiquitous computing) sono solo dei supporti perché l'intersezione phygital trovi la sua piena realizzazione.

I recenti avvenimenti estendono il termine a molte attività comuni e, fino a poco tempo fa, svincolate dall'uso obbligato della tecnologia: dallo smart working alla Didattica a Distanza, dagli acquisti alla partecipazione politica, dall'organizzazione del tempo libero alla gestione della sanità. La transizione phygital è un passaggio evolutivo ampiamente in atto, espressione di quotidiane modifiche comportamentali, intellettuali e culturali.

D'altro canto, l'ibridazione fra mondo fisico e mondo digitale mette in discussione i punti di riferimento abituali per orientarsi nel mondo materiale. La grande frammentazione dell'ambiente digitale, la novità dei modelli economici che lo sostengono, l'equilibrio sottile tra chi ha potere in ambito digitale e chi non, richiede un esercizio mentale di analisi e critica continuo ed attento.

Un'ecologia del pensiero scevra da pregiudizi ma consapevole che per quanto sia agevole cercare informazioni su Internet, è importante chiedersi se sia l'unico strumento di conoscenza; che, se la vastità dei contenuti disponibili in Rete ci disorienta, è necessario resistere al desiderio di crearsi le proprie piccole nicchie che confermano la propria visione del mondo; che, accettando senza condizioni i termini d'uso di un servizio online, i nostri dati privati vengono ceduti alle aziende; che, se i social network offrono l'accesso alla notorietà e a un mondo potenzialmente infinito di relazioni, non bisogna rinunciare al diritto all'oblio e alla disconnessione.

Phygital è la quarta dimensione dell'essere umano in cui la capacità critica della mente umana rimane una fondamentale risorsa individuale e collettiva. Internet Festival 2021 è un evento che ripensa se stesso in una forma phygital rimanendo uno spazio di riflessione e analisi del mondo contemporaneo, oggi più che mai necessario.

Per maggiori informazioni:
https://dev.internetfestival.it/en/programma/teatro-in-fuga-digitale/