Home > Informazioni > Scuola & Formazione > Liceo Artistico di Porta Romana: nuova edizione di "Giovani studenti scolpiscono la pietra"
sabato 21 settembre 2019

Liceo Artistico di Porta Romana: nuova edizione di "Giovani studenti scolpiscono la pietra"

04-09-2019

Prosegue la collaborazione della Frosini Pietre di Lastra a Signa con gli studenti del corso di pittura e scultura diretto dal prof. Rocco Spina del Liceo Artistico di Porta Romana. Per il quinto anno i giovani con il loro insegnante scolpiscono la pietra, offerta dalla Frosini Pietre, seguendo due importanti progetti: lo stemma del Comune di Greve “città slow” e quello del Comune di Prato, realizzato con il simbolo stilizzato, attualmente utilizzato nei documenti ufficiali.

I quattro ragazzi, due studentesse di 4°A per lo stemma di Greve città slow e due studenti di V°A, hanno iniziato la lavorazione della pietra durante la 238° edizione della “Antica Fiera di Lastra a Signa”, ospiti dello stand di Frosini Pietre e concluderanno le due opere a Greve in Chianti nella prossima edizione della manifestazione vinicola "49° Expo Chianti Classico" in programma dal 5 all’8 settembre 2019.

Il prof. Rocco Spina, titolare della cattedra di Discipline plastiche e scultoree e tecniche della lavorazione del marmo e della pietra insieme agli studenti saranno lieti di mostrare ai visitatori il metodo di lavorazione e tutto il processo esecutivo per la realizzazione artistica su pietra serena.

I due stemmi ultimati saranno consegnati, con una cerimonia pubblica presso la Gipsoteca del Liceo Artistico di Porta Romana, in data da definire, alla presenza del primo cittadino e alle autorità competenti dei Comuni di Greve e Prato.

Nelle precedenti edizioni di “Giovani studenti scolpiscono il Macigno di Greve” sono stati realizzati, sempre in collaborazione tra il Liceo Artistico di Porta Romana e Frosini Pietre di Lastra a Signa, lo stemma del Comune di Greve in Chianti, lo stemma del Consorzio Chianti Classico, nell’anniversario dei suoi 300 anni di storia e due capitelli e due peducci del Campanile di Santa Maria Novella a Firenze.

Per quanto riguarda lo stemma del Comune di Prato, sia l'Amministrazione Comunale, l'Assessore Cristina Sanzò, che  ha accolto molto favorevolmente l'iniziativa, su indicazioni progettuali dell'arch. Malvizzo ha individuato una collocazione per il nuovo stemma all'interno del tessuto urbano. Il bozzetto definito dal prof. Rocco Spina e dall’arch. Malvizzo, è strutturato su tre piani diversi, in una lastra di Pietra Macigno di Greve contenendo i gigli scolpiti in altorilievo e sul retro, in una seconda lastra, è dedicata alle scritte incise per ricordare l'occasione della realizzazione e i suoi artefici.

Per maggiori informazioni: http://artisticoportaromanafirenze.gov.it/